Nubifragi e allagamenti. Rischio grosso domani

Premio letterario Raccontami una storia

Alluvioni tra Spagna e Francia con il Mediterraneo occidentale bersaglio di un insidioso vortice ciclonico che porta condizioni di maltempo. Anche in Italia, oggi, «tornano i primi segnali del nuovo peggioramento con rovesci e temporali attesi a fine giornata su Sardegna e tra Ponente Ligure e Piemonte occidentale – prosegue Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com – Altrove sole prevalente salvo nebbie o nubi basse su Valpadana e lungo le coste adriatiche soprattutto al mattino e di nuovo dalla sera. Sarà tuttavia giovedì che il maltempo entrerà nel vivo con piogge e rovesci diffusi ancora una volta al Nordovest, in successiva estensione alle centrali tirreniche e alla Sicilia entro fine giornata. Proprio sull’Isola saranno possibili fenomeni anche intensi a carattere di nubifragio, così come su Lazio, Toscana e purtroppo ancora una volta sulla Liguria e sul Piemonte settentrionale ed occidentale. Piogge attese anche tra Lombardia ed Emilia, specie sui settori occidentali; ai margini invece il Nordest e il medio versante Adriatico con precipitazioni al più sporadiche. Venerdì invece rovesci e temporali anche forti si concentreranno soprattutto su Sardegna e Sicilia, coinvolgendo solo marginalmente il Sud peninsulare e in particolare la bassa Calabria. Altrove tempo più asciutto tra sole, nubi basse e locali nebbie. Il tutto verrà accompagnato da venti anche sostenuti al Centrosud, in genere di Ostro o Scirocco, salvo che sulla Sardegna dove subentrerà il Maestrale, con mari molto mossi o agitati” .

Il weekend si prospetta invece con sole prevalente e clima caldo per il periodo su gran parte della Penisola, salvo ancora qualche acquazzone su Sardegna e Sicilia.
Le temperature resteranno ancora superiori alla media in tutta la Penisola.

In Toscana, intanto, è allerta. La regione sarà interessata domani, giovedì 24 ottobre , da un peggioramento delle condizioni meteo, con piogge diffuse e temporali, localmente di forte intensità, in particolare nelle zone meridionali e sull’Arcipelago. La Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un codice arancione, con validità dalle ore 10 fino alla mezzanotte di domani, 24 ottobre, per le zone a sud (costa, bacini di Fiora, Albegna e Ombrone Grossetano e isole dell’Arcipelago). Emesso inoltre un codice giallo, sempre per domani e valido per la stessa fascia oraria, per temporali forti nelle zone settentrionali e centrali (Lunigiana, Garfagnana, Valdarno inferiore, Valdelsa e Valdera, bacino del Serchio e Valdichiana) e per vento e mareggiate per costa maremmana e Arcipelago.

Domani, giovedì 24 ottobre, è atteso un peggioramento con piogge sparse di debole-moderata intensità fino alla prima parte della mattina. Successiva intensificazione dei fenomeni con piogge diffuse e temporali a partire dall’Arcipelago e dalla costa in estensione alle zone interne nel corso del pomeriggio. In serata residue piogge, localmente a carattere di rovescio o temporale sulle zone meridionali. I temporali potranno risultare localmente persistenti su Arcipelago e zone sud-occidentali e associarsi a forti rovesci, frequenti fulminazioni, colpi di vento e grandinate. Possibilità di isolati temporali anche nelle zone più interne con colpi di vento e grandinate solo occasionali.

Sempre per domani, previste forti raffiche di Scirocco su Arcipelago e zone costiere centro-meridionali con mare molto mosso o localmente agitato.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, all’indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo.