Palati bestiali, a Montemurlo la prima pasticceria per cani

“Can di Stelle” e “Bauccini di Prato”, in via Livorno nasce il primo biscottificio e pasticceria artigianale per animali della provincia. L'impresa è la scommessa vincente della montemurlese, Giovanna Di Stasi, 35 anni e del compagno Giovanni Di Molfetta

Dolci per cani nella pasticceria per cani di Montemurlo

I clienti o, almeno, i destinatari dei dolci hanno buoni palati. Palati bestiali. Parliamo di una pasticceria particolare, del resto. Una pasticceria per cani che, ci assicurano, è la prima, almeno a quel che si sa da queste parti. Sul bancone, esposti su dei bei vassoi, ci sono i “Bauccini di Prato”, la versione canina dei cantuccini, i “Can di Stelle”, gli “occhi di Bau”, i mini “donut”, i“macaron” e tantissimi altri biscotti a forma di osso, impronta di zampetta con allettanti decorazioni colorate. Benvenuti a “Palati bestiali”, la prima pasticceria per cani della provincia di Prato, nata a Montemurlo, nella zona commerciale di via Livorno.

L’idea è della montemurlese Giovanna Di Stasi, 35 anni e del compagno, Giovanni Di Molfetta, che hanno trasformato la loro passione per gli amici a quattro zampe in un’attività imprenditoriale innovativa che offre servizi su misura per i cani, dalle torte di compleanno, che nulla hanno da invidiare a quelle per umani, ai biscotti, alle crocchette, ai “pranzetti” bilanciati e porzionati secondo le esigenze nutrizionali specifiche di ogni animale. Tutto è rigorosamente artigianale, interamente fatto a mano, con l’ utilizzo di ingredienti naturali e biologici.
Banditi zuccheri (nocivi per i cani) e farina bianca raffinata: a “Palati Bestiali” i dolci si fanno con farine di riso, avena, yogurt, carruba (usata al posto del cioccolato) e poi per le crocchette secche, gli snack e i pranzi si usano frutta e verdura di stagione e della zona, ingredienti di prima scelta, selezionati, né viene fatto uso conservanti, appetizzanti e/o additivi chimici. Tutte ricette sono preparate sotto la supervisione di veterinari e nutrizionisti animali, anche se poi i veri assaggiatori sono Benny e Toby, i cani di Giovanna e Giovanni, che validano la bontà delle ricette. « Una bella e innovativa idea imprenditoriale- dice il sindaco Simone Calamai, che ieri ha visitato l’attività – Un occhio distratto potrebbe scambiare il negozio per una vera pasticceria per esseri umani, tanto è curata nei particolari.

Ancora una volta Montemurlo ospita imprese innovative, portate avanti da giovani donne che hanno il coraggio e la lungimiranza di scommettere su settori innovativi ma in forte crescita come quello della “cucina per animali”».L’attività, che nel 2016 aveva aperto a Seano di Carmignano, a Montemurlo, dove si è trasferita da circa un anno, ha trovato gli spazi giusti per sviluppare sia il negozio che il laboratorio.

Tantissime le ordinazioni che arrivano online tramite e-commerce (sito www.palatibestiali.com), ma anche in negozio sono numerosi i clienti che si rivolgono a “Palati bestiali” per ordinare la torta di compleanno per il proprio cane o bustine con pranzi “freschi” sani e bilanciati:« La nostra clientela è varia. Ci sono le famiglie con bambini che organizzano vere e proprie festicciole per il cane di casa con torte a tema ma anche persone, magari sole che dedicano al proprio amico a quattro zampe attenzioni speciali.- spiega Giovanna Di Stasi – La qualità dei nostri prodotti e la varietà della proposta sta riscontrando tanti consensi e abbiamo clienti da tutta la regione e oltre».

Articolo precedenteVincent River primo studio raddoppia a Sesto Fiorentino
Articolo successivoLe Cicatrici di Finaz al Festival delle Colline