Uno sciame sismico ha colpito la prima parte della nottata la costa della Calabria, davanti alle province di Catanzaro, Cosenza e Vibo Valentia. Più di 10 terremoti, in gran parte dei casi avvertiti dalla popolazione, si sono susseguiti dalle 1,47 alle 2,43, soltanto per citare le scosse di magnitudo superiore a 2.

In particolare, la scossa più forte è stata registrata all’1,52, con epicentro a 7 chilometri da Nocera Terinese e Serra d’Aiello, per una magnitudo pari a 3,9.

Lo sciame sismico ha segnato anche una scosa di magnitudo 3,5, una di magnitudo 3,4, altre superiori appunto a 2 e numerose, impercettibili per la popolazione, inferiori a megnitudo 2.

Non sono segnalati danni a persone o cose.