Porrettana Express, tutti in treno su una linea storica

Premio letterario Raccontami una storia

Partirà sabato 29 giugno il primo degli otto treni della Porrettana Express. La particolare iniziativa prevede otto viaggi lungo l’Appennino tosco-emiliano tramite alcuni convogli ferroviari di inizio Novecento che percorreranno l’antica e simbolica linea ferroviaria detta Porrettana. La partenza avverrà al deposito Rotabili storici di Pistoia. A caratterizzare ogni viaggio saranno le particolari attività in carrozza e alcune tappe significative lungo il percorso.

Un vero e proprio viaggio attraverso la storia. Il primo progetto della Porrettana risale al 1845, quando i fratelli Bartolomeo, Pietro e Tommaso Cini di San Marcello avviarono gli studi per la realizzazione di una linea ferroviaria nel centro Italia, dopo aver ottenuto il consenso del granduca di Toscana Leopoldo II. Si firmò, dunque, per la costruzione di una linea atta ad unire il sistema ferroviario austriaco con quello toscano, con l’accordo di cinque stati preunitari: Impero d’Austria, Stato Pontificio, Granducato di Toscana, Ducato di Modena e Ducato di Parma. Appartenuta prima al regno Sabaudo e in seguito al regno d’Italia, la Porrettana fu inaugurata nel 1864. Divenuta l’anello comunicativo tra nord e centro-sud, ebbe un ruolo importante soprattutto durante la Grande guerra fino agli anni Trenta, quando fu creata la nuova linea diretta Prato-Bologna.

Il principale promotore dell’iniziativa è l’associazione Transapp, che riunisce varie organizzazioni toscane ed emiliane. Gli altri promotori del progetto sono i comuni di Pistoia e di San Marcello Piteglio, Regione Toscana, Toscana promozione turistica e la fondazione CARIPT, con il contributo della fondazione FS. Ad occuparsi della comunicazione e della promozione è Giorgio Tesi editrice. Le visite guidate, i laboratori didattici e le altre attività sono coordinate dalla cooperativa Pantagruel. Della scrittura, l’interpretazione e la registrazione del racconto sulla storia della ferrovia che verrà ascoltato dai passeggeri nel corso dei viaggi si è occupato il centro culturale Il Funaro. A questo progetto destinato ad evolversi collaborano, inoltre, i servizi educativi del comune di Pistoia, con il coinvolgimento delle scuole e altre realtà del territorio.

Porrettana Express prevede le seguenti tappe, che partiranno tutte di mattina dal deposito Rotabili storici di Pistoia:

  • 29 giugno: treno inaugurale con autorità, giornalisti e passeggeri (Piteccio – Pracchia – Ecomuseo della Montagna Pistoiese);
  • 13 luglio: treno KIDS a cura della cooperativa Pantagruel (Orsigna);
  • 18 agosto: treno “Pracchia & musica” a cura di Transapp;
  • 15 settembre: treno “Museo smi e Linea gotica”;
  • 22 settembre: treno Verde a cura di Legambiente;
  • 6 ottobre: treno “Il teatro in treno” a cura de Il Funaro (arriva a Porretta Terme);
  • 13 ottobre: treno Kids a cura della cooperativa Pantagruel;
  • 27 ottobre: treno in giallo a cura degli Amici del giallo di Pistoia (arriva a Porretta Terme).

Ilaria Baldini