«In questi giorni l’anticiclone prova a conquistare l’Italia per un progetto che andrà solo parzialmente in porto, quanto basta tuttavia per avere una decisa intensificazione del caldo dopo il clima gradevole, a tratti fresco, della scorsa settimana», rivela il metereologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che poi spiega: «Entro mercoledì torneremo infatti a registrare picchi di 34-35°C sulla aree interne lontano dal mare, da Nord a Sud, con qualche punta localmente superiore. Qualche grado in meno invece lungo le coste grazie alle brezze marine, ma con sensazione di afa decisamente accentuata e temperature percepite talora elevate. Oltre alle coste le altre zone dove si avvertirà maggiormente la sensazione di disagio saranno la Pianura Padana e i grandi centri urbani, specie in prima serata».

Caldo intenso nelle seguenti città

Alcune tra le città più calde: Milano, Mantova, Verona, Rovigo, Ferrara, Bologna, Macerata, Firenze, Grosseto, Terni, Roma, Caserta, Benevento, Foggia, Matera, Cosenza, Caltanissetta e Nuoro.

All’orizzonte violenti temporali

«Come detto il progetto dell’anticiclone andrà in porto solo in parte, per una estate 2020 che si sta dimostrando decisamente dinamica. I venti umidi e instabili atlantici infatti forzeranno il blocco anticiclonico già nella seconda parte della settimana, innescando temporali anche di forte intensità anche grazie alla presenza dell’aria molto calda che andrà accumulandosi in queste ore – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – Già martedì qualche temporale pomeridiano farà capolino su Alpi e Prealpi, riproponendosi con maggiore frequenza mercoledì. Proprio nella sera-notte tra mercoledì e giovedì occasionali temporali potrebbero sconfinare anche in Pianura Padana, risultando localmente violenti. Una seconda ondata temporalesca questa volta più incisiva potrebbe inoltre interessare il Nord tra giovedì sera e la notte su venerdì».

Break temporalesco tra venerdì e sabato

«Sarà tuttavia tra venerdì e sabato che l’alta pressione cederà con tutta probabilità quantomeno al Centronord, lasciando campo libero alla formazione di rovesci e temporali questa volta più frequenti e associati a uno smorzamento della canicola. Ci sarà il rischio per locali nubifragi, grandinate o violente raffiche di vento. Il Sud dovrebbe rimanere ai margini di questo guasto, pur con qualche temporale possibile specie sabato e tra Campania, Molise, Basilicata e Puglia», concludono da 3bmeteo.com.