Racconto di Matteo Mangiavacchi

Premio letterario Raccontami una storia

-I fiumi vengono costruiti vicino ai ponti.

-Come costruiti vicino ai ponti?

-Altrimenti a che cosa servirebbero i ponti se non ci facessero scorrere sotto i fiumi?

Matilde era una bambina di sei anni, che di mondo conosceva il giusto indispensabile per poter vivere la sua infanzia: i nomi dei suoi amici, come tirare su gli spaghetti con una forchetta o perché le api pungono.

Abita al numero 12 di via Cavour in una città anonima, senza un fiume né ponti.

Mi chiamo Giovanni, sono un impiegato, un burocrate ecco, sommerso in stagni di parole sempre uguali. La mia vita è il tratto stradale lavoro-casa e poco altro. Un ristagno anche lì, di auto imbottigliate nel traffico, di fastidiosi rumori di clacson e di bestemmie dei corrieri. Sono cresciuto in un paesino di provincia, in mezzo al quale scorre un torrente. Le due parti del paese sono collegate da un grande ponte su cui possono passare le automobili, e piccoli ponti che fungono

Continua a leggere su: https://www.eccocistore.it/premio/racconto-di-matteo-mangiavacchi/

Matteo Mangiavacchi