Misure per aiutare e sostenere imprese sociali, associazioni culturali, turistiche e circoli ricreativi in questo difficile momento di emergenza coronavirus. Le ha sollecitate la consigliera regionale Ilaria Bugetti all’interno della risoluzione presentata ieri dal gruppo consiliare Pd al Consiglio regionale della Toscana e approvata dall’assemblea.
 «La richiesta che ho avanzato – spiega Bugetti – è quella di mettere in campo delle misure di sostegno una tantum e di facilitazione per l’accesso al credito garantito, oltre che per la semplificazione e la riduzione dei tempi di riscossione, per i soggetti del terzo settore come imprese sociali, associazioni culturali e turistiche e circoli ricreativi. Queste realtà costituiscono infatti un tessuto fondamentale per la nostra comunità, su cui poggiano servizi importanti dal punto di vista sociale e sanitario e una rete insostituibile che valorizza in nostri territori e la loro identità (anche generando ricchezza) e crea coesione tra i cittadini: un patrimonio ancor più prezioso in questo momento di difficoltà, che va salvaguardato e tutelato».
«Un riconoscimento dovuto questo – sottolinea la consigliera – anche nei confronti dell’impegno delle molte cooperative sociali che tanto si sono spese in questo periodo per dare una mano alle persone più fragili: dalle rsa ai centri diurni passando per chi si occupa di assistenza domiciliare».