bandiera pace palazzo del pegaso small 800x422

di Emmanuel Milano, 1 marzo 2022

Firenze – La seduta straordinaria del Consiglio regionale dedicata all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia si è conclusa con l’approvazione all’unanimità della mozione comune che esprime la più ferma condanna per l’invasione avvenuta in violazione del diritto internazionale, la piena e totale vicinanza e solidarietà alla popolazione civile colpita dal conflitto e a tutti gli ucraini che vivono e risiedono in Toscana, la solidarietà anche a tutti i manifestanti russi che, per aver espresso pubblicamente la loro contrarietà all’azione militare promossa dal Cremlino, sono stati arrestati.   

La mozione, il cui dispositivo è stato letto in Aula dal presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, impegna la Giunta ad attivarsi presso il Governo italiano affinché si perseguano con sempre maggiore forza, mediante una posizione univoca delle istituzioni dell’Unione Europea, le iniziative diplomatiche di contrasto all’aggressione in corso, assumendo le misure necessarie per un’immediata cessazione del conflitto militare in Ucraina, scongiurando una ulteriore escalation della guerra, e per trovare una soluzione pacifica alla crisi tra la stessa Ucraina e la Federazione Russa. È previsto anche l’impegno a mettersi a disposizione della comunità internazionale, in coordinamento con il Governo, per l’attivazione immediata di corridoi umanitari, coinvolgendo le istituzioni locali, le parti sociali, il mondo dell’associazionismo e del terzo settore, in linea con i principi e i valori fondanti dello Statuto regionale. Un piano di accoglienza che coinvolga tutte le nazioni europee. Si chiede infine alla Giunta di attivarsi nei confronti dell’Esecutivo per porre in essere tutte le azioni utili per tutelare le aziende italiane colpite dalle sanzioni nel frattempo adottate dal Governo russo.

Il Consiglio regionale invita poi i Comuni della Toscana a illuminare i propri municipi, o monumenti più rappresentativi, con i colori della bandiera ucraina, per manifestare la solidarietà dei cittadini e la più forte condanna morale e politica alla guerra in corso. L’Assemblea legislativa si impegna infine a sensibilizzare, attraverso incontri e iniziative su quanto sta succedendo in Ucraina, le ragazze e i ragazzi del Parlamento regionale degli studenti e a coinvolgere tutte le scuole in momenti di riflessione e di studio sui temi della pace e dell’amicizia tra i popoli.