riciclentola

10. Insegna quanto hai imparato agli altri: la corretta informazione è possibile grazie alla collaborazione di tutti.

(Da le 10 regole per una corretta raccolta differenziata de Il Rifiutologo Amiat Gruppo Iren Torino)

La moglie di un operatore ecologico si ammalò e, quando sentì avvicinarsi la fine, chiamò al capezzale la sua unica figlia e le disse: «Sii sempre attenta all’ambiente che ti circonda, così il Pianeta ti ringrazierà e io ti guarderò dal cielo e ti sarò vicina.» Poi chiuse gli occhi e morì. La fanciulla andava ogni giorno alla tomba della madre nel Cimitero Monumentale di Torino, piangeva e ripuliva con cura la vegetazione dalle cartacce. Torino era grigia come il fumo del termovalorizzatore del Gerbido. «Voglio la mia famiglia e la mia città attente all’ambiente» sussurrò mentre lasciava il cimitero. La neve ricoprì la tomba di un drappo bianco, e quando il sole l’ebbe tolto, l’operatore ecologico prese moglie di nuovo.

La donna era molto anziana e, purtroppo, soffriva di demenza. Essa era solita rovistare nella spazzatura, accumulare cibo avariato e smaltire i rifiuti in modo scorretto.

Chiara Guerri

Continua a leggere su eccocistori.it a questo link, dove potrai anche votare il racconto