Sepolture possibili nei parchi di New York

L’epidemia di coronavirus è così grave a New York che presto i morti potrebbe essere sepolti anche nei parchi, perché gli obitori saranno pieni. Ad annunciarlo su Twitter è stato il consigliere comunale Mark Levine, presidente della commissione salute.
«Presto inizieremo delle sepolture temporanee. Lo faremo probabilmente usando i parchi di New York per le sepolture (sì avete letto proprio così). Verranno scavate fosse per seppellire dieci bare ciascuna. Lo faremo in modo dignitoso, ordinato e temporaneo. Ma sarà dura per i newyorchesi», ha twittato Levine.

Il consigliere comunale ha poi chiarito in un tweet successivo che si tratta soltanto di “una eventualità a cui New York si sta preparando, MA se il tasso dei decessi diminuirà, non sarà necessario”. Levine ha comunque avvertito che il numero delle vittime è probabilmente più alto di quello ufficiale, perché ci sono persone che muoiono a casa alle quali non era stato fatto il test. (AdnKronos)