Carabinieri forestale in azione a Soriano nel Cimino, in provincia di Veterbo, dove hanno sequestrato un improvvisato ma efficiente impianto per il trattamento dei rifiuti. Denunciato il proprietario del terreno sul quale veniva effettuata l’attività, in assenza di ogni autorizzazione.

La raccolta dei rifiuti, prevalentemente derivanti dalle attività di manutenzione di parchi e giardini, era finalizzata alla produzione di fertilizzanti ed ammendanti, ma in assenza delle idonee opere infrastrutturali per prevenire impatti negativi sull’ambiente.

I militari hanno portato a compimento la loro attività di polizia giudiziaria, diretti dal sostituto procuratore di turno. Chiesto e ottenuto sequestro preventivo dell’area in maniera da interrompere l’attività illecita che andava protraendosi da tempo.