Sherlock Holmes a Pistoia (in biblioteca)

Premio letterario Raccontami una storia

Giovedì 25 giugno alle 17 l’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio ospiterà la presentazione del libro Sherlock Holmes a Pistoia, scritto da Luca Martinelli, Giuseppe Previti, Stefano Fiori ed Enzo Gualtiero Bargiacchi. All’incontro, organizzato dall’associazione Amici del Giallo, saranno presenti tutti gli autori. L’introduzione e la moderazione dell’evento saranno curate da Gabriele Mazzoni, uno dei maggiori collezionisti al mondo di oggetti legati al detective inglese.

Il libro nasce dalla teoria che, tra la primavera e l’estate del 1891, l’investigatore non abbia visitato soltanto Firenze, come si legge nel racconto La casa vuota di Conan Doyle, ma abbia fatto tappa anche a Pistoia.

Nella prima sezione di Sherlock Holmes a Pistoia, Luca Martinelli ricostruisce i motivi che avrebbero spinto il detective a visitare la città di Pistoia. La vicenda ruota attorno alla Relazione Desideri, il diario di viaggio nel Tibet del missionario gesuita pistoiese Ippolito Desideri. In procinto di partire proprio per il Tibet, Sherlock Holmes si sarebbe recato a Pistoia per cercare di consultare il documento.

La seconda parte del testo è composta dai racconti Sherlock Holmes e l’uomo con la valigetta e L’avventura dei fuochi sulla collina di Martinelli, From hell, Dall’inferno di Stefano Fiore e Intervista impossibile: Sherlock Holmes e Mr Previti di Giuseppe Previti.

Il libro si conclude con il contributo di Enzo Gualtiero Bargiacchi, studioso di Ippolito Desideri, e la postfazione di Michele Lopez, presidente di Uno studio in Holmes, associazione che riunisce gli appassionati italiani dell’investigatore.