soprattutto il vento, di francesco picciotto

Lo chiamavano così: il vecchio del centro commerciale. Impiegati del centro, clienti, semplici visitatori, lui era per tutti “il Vecchio del centro commerciale”. E d’altra parte nessuno si era mai preoccupato di conoscere quale fosse il suo vero nome. Era una figura nota a tutti per il semplice fatto che dal momento in cui il centro apriva la mattina fino a quando l’ultimo cliente non era andato via la sera, egli si aggirava all’interno della gigantesca struttura con il suo trabiccolo a quattro ruote.

Il vecchio non parlava con nessuno e nessuno parlava con il vecchio. Tutti pensavano semplicemente che il vecchio fosse stato sempre li, forse ancora prima che il centro commerciale esistesse. E questa in fondo era l’unica piccola verità di questa storia.

A un certo punto cominciò anche a girare la voce che il vecchio dormisse dentro il centro ma i ben informati dissero che non era così e che il vecchio in realtà aveva anche una casa non troppo distante dal quel luogo nel quale trascorreva tutte le sue giornate.

Francesco Picciotto

Continua a leggere su eccocistore.it a questo link, dove potrai anche votare il racconto