Si chiama GIoTto il progetto di implementazione di servizi sui dispositivi di smart metering (sistemi che consentono la telelettura e telegestione dei contatori) delle reti di distribuzione gas, basati su tecnologia IoT, realizzato dagli studenti dell’Its Energia e Ambiente della Toscana, con la collaborazione di Centria Reti Gas, società del gruppo Estra S.p.A. socio fondatore della Fondazione Its Energia e Ambiente. Un sistema di implementazione di servizi smart attraverso l’individuazione di modalità di comunicazione dati, parametri da gestire tramite la trasmissione dati con i dispositivi di smart metering su reti distribuzione gas.

Gli studenti dell’Its hanno fatto un’analisi dei fabbisogni di Centria e hanno individuato possibili evoluzioni dei “contatori intelligenti”. Ad esempio, i contatori telegestiti potrebbero funzionare in maniera bidirezionale: da una parte comunicare la lettura all’azienda e dall’altra allertare il cliente per un consumo eccessivamente alto.

Il progetto si colloca nell’ambito dell’iniziativa Its 4.0 promossa dal Ministero dell’Istruzione per avvicinare il mondo della formazione e quello del lavoro sotto il segno dell’innovazione e della digitalizzazione attraverso la metodologia del design thinking scommettendo sulla comprensione degli effettivi bisogni degli utenti della tecnologia, su strumenti di prototipazione efficace e low cost e su modelli pertinenti di valutazione economica.

«Da sempre il punto di forza degli Its è la stretta connessione con il mondo dell’impresa, che ha un ruolo determinante nella definizione dei percorsi formativi e dei piani di studio degli studenti – dice il presidente di Estra e della Fondazione Its Energia e Ambiente, Francesco Macrì – Questo continuo dialogo tra aziende e studenti, porta alla creazione di progetti innovativi, come quello presentato all’ Its 4.0 Day, che trovano concreta realizzazione nel mondo reale».

«Il progetto sviluppato in collaborazione tra Centria e gli studenti dell’Istituto ITS Energia e Ambiente ha un grande valore formativo – osserva Nicola Niccolai, responsabile Area Reti Centria – perché fornisce loro un bagaglio in termini di know-how, spendibile nel mondo del lavoro e in particolare nella filiera del gas».

Il progetto, presentato a Roma all’evento Its 4.0, è stato realizzato nell’ambito del corso di Tecnico superiore per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile è stato coordinato da Christian Mengoni, docente dell’Its ed è stato realizzato dagli studenti Karim Safa, Michael Lisi, Leonardo Mazzuca, Roberto Cirillo, Cosimo Bandinelli, Stefano Maestrini, Matteo Prosperi, Mattia Montomoli e Gabriele Marchi.
«Progetti come questo – dichiara l’ingegner Mengoni – sono opportunità incredibili per gli studenti che possono così mettere a frutto le competenze apprese durante il percorso formativo, realizzando qualcosa di concreto in collaborazione con un’azienda specifica del settore».

Il progetto ITS 4.0 è promosso dal Ministero dell’istruzione ed è sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. L’iniziativa riconosce un ruolo centrale agli Its nella formazione professionale e punta a creare un ponte sempre più solido tra scuola e impresa, rendendo i bienni di specializzazione post diploma degli Its una palestra di sperimentazione dove studenti e imprenditori possono gestire fianco a fianco i processi di innovazione anche, e soprattutto, attraverso la metodologia del design thinking.