TartuFesta compie 25 anni, e lo fa in splendida salute rilanciando una formula che negli anni è diventata un vero e proprio format in grado di veicolare e promuove le eccellenze del territorio di Montaione.
Tutto è iniziato nel lontano 1991 quando Rina, un’ospite della RSA Villa Serena di Montaione ideò e realizzò insieme agli altri ospiti della struttura l’allora “Festa della castagna e dei prodotti tipici di Montaione”. Lo scopo di quella prima edizione era essenzialmente sociale, coinvolgere gli ospiti della struttura in una “festa” che li aprisse a una maggiore socializzazione con l’intera comunità di Montaione.

Nel tempo la manifestazione ha conosciuto importanti e successivi cambiamenti a cominciare dal nome, si è arricchita di contenuti e contenitori tanto da diventare “l’appuntamento” fisso di fine ottobre.
“Oggi TartuFesta è uno straordinario strumento promozionale – dice Paolo Pomponi Sindaco di Montaione – una manifestazione in grado di attrarre visitatori e turisti, un evento ricco di esperienze, che permette di scoprire il territorio, di degustare il tartufo bianco di Montaione e gli altri prodotti tipici, di assistere a cooking show, di partecipare a escursioni e cacce al tartufo, ma soprattutto di entrare in contatto con una città e una comunità genuina.
TartuFesta negli anni è cresciuta ed è passata da uno a due fine settimana con la realizzazione dell’Anteprima che si è svolta domenica scorsa, la quale ci consente di sperimentare formule nuove nell’ottica di una diversificazione sempre più richiesta dal mercato turistico, così determinante per Montaione anche per l’indotto che coinvolge”.

Il fine settimana conclusivo inizia con il sabato di TartuFesta che propone TARTUVALLEY un’escursione mattutina a piedi, su prenotazione, nelle zone tartufigene di Montaione, in contemporanea si potrà partecipare alla Caccia al Tartufo condotta da un esperto tartufaio, mentre per tutta la giornata sarà possibile prendere parte a escursioni a cavallo nelle zone tartufigene.
Il pomeriggio proporrà nel centro storico di Montaione BIMBIinCENTRO, un contenitore dedicato ai più piccoli e alle famiglie con laboratori, una caccia al tesoro, e altre interessanti iniziative.

Domenica 30 ottobre TartuFesta coinvolge tutta la città. Si comincia alle 10.00 nel Centro Storico con TartuRÈ l’esposizione e la vendita di tartufo; la Via dei Sapori che vedrà le aziende agricole del territorio proporre i prodotti tipici quali vino, olio, formaggi, salumi, miele, pasta e molto altro; Art’inCentro la sezione dedicata agli artigiani che lavoreranno dal vivo creta, pietra, vimini, legno e altri materiali, esponendo le loro creazioni. Parallelamente viale Filicaja si animerà con i banchi del Mercatino di Arti e Mestieri.

Sempre alle 10.00 negli spazi esterni di Villa Serena aprirà la Via del Buonessere un’area dedicata al benessere psicofisico, alla salute, ai prodotti naturali. Verranno proposte piccole dimostrazioni di fitness, massaggi, discipline come Yoga e Reiki, biodanza, nuove tecniche di cura del corpo; il tutto in un’ottica di buon vivere che scaturisce dal connubio tra un territorio incontaminato come quello tartufigeno di Montaione e uno stile di vita sano.
Ancora nello spazio di Villa Serena si potranno gustare ottimi piatti della tradizione presso lo Stand gastronomico che dalle ore 12.30 in poi servirà piatti a base di tartufo e non solo; potranno inoltre essere gustate le immancabili caldarroste, da cui tutto ha preso il via 25 anni fa.

La giornata proporrà inoltre una nuova escursione a piedi di TARTUVALLEY, le visite guidate al complesso monumentale della “Gerusalemme” di San Vivaldo, un’assoluta eccellenza del patrimonio artistico di Montaione e le escursioni a cavallo nelle zone tartufigene.

Dalle ore 16.00 si susseguiranno nello spazio appositamente allestito in piazza della Repubblica, nel cuore del Centro Storico, tre Cooking Show che avranno per protagonisti gli chef Stefano Bandini, Simone Acquarelli e Loris Mozzini con la sua brigata, e un interessante Wine Tasting Show, l’appuntamento con i vini di Montaione. Condurrà il tutto la giornalista enogastronoma Francesca Pinochi.
Sempre dalle ore 16.00 le vie del centro della città saranno animate dall’esibizione dei musicisti e delle majorettes della Filarmonica “G. Donizetti” di Montaione.

“Insomma un’edizione ricca – come ci spiega Luca Belcari, Vice Sindaco di Montaione – che mette al centro il Tartufo, ma che si apre a esperienze nuove, e vede coinvolto tutto il tessuto produttivo, commerciale e associativo della città. Un traguardo importante che non è solo un punto di arrivo, bensì una nuova partenza per far diventare TartuFesta sempre più protagonista nella vita della città, e potenziare la sua missione promozionale nei confronti di Montaione e dell’intera Valdelsa. Una sfida che raccogliamo con entusiasmo, consapevoli che anche attraverso manifestazioni come questa possiamo richiamare quei flussi turistici che sono un elemento determinante della nostra economia”.

TartuFesta compie 25 anni, ma oggi come non mai è l’appuntamento imprescindibile di fine ottobre, tutto da scoprire, tutto da gustare.