Esperienze con artisti di fama all’asta per sostenere Telefono Amico Italia, che da oltre 50 anni si prende cura delle persone che hanno bisogno di essere ascoltate e sostenute e che ha conosciuto un boom fin dal lockdown di primavera.

Telefono Amico Italia, negli ultimi mesi, ha registrato un verticale aumento di telefonate e messaggi ai suoi tre servizi di ascolto: chiamate vocali attraverso il numero unico 02 2327 2327, chat attraverso il numero WhatsApp 345 0361628 e mail attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito www.telefonoamico.it.
Per fronteggiare questa importante crescita del bisogno di aiuto e potenziare le proprie attività ha lanciato un’asta solidale su Charity Stars, che ha visto l’adesione di celebri cantanti, artisti e scrittori.

L’asta solidale di Telefono Amico Italia

Tra le esperienze all’asta due videochiamate natalizie (24 e 25 dicembre) del cantante Tiziano Ferro (una delle quali ad estrazione tra i partecipanti ad una lotteria benefica) e videochiamate di 15 minuti con Cristian Cocco, Debora Villa, Cristiano Militello e Andrea&Michele. Tra gli artisti che hanno aderito all’iniziativa anche i celebri scrittori Alessandro Baricco e Chiara Gamberale, che hanno messo a disposizione preziosi libri autografati, e lo chef stellato Claudio Sadler con una speciale cena per due. Vicini a Telefono Amico Italia anche Ale&Franz che hanno offerto un ingresso al backstage di un loro spettacolo, Giovanni Vernia con la speciale t-shirt del personaggio Jonny Groove con scritta “Gilez” e Gabriele Cirilli con un video messaggio personalizzato con auguri di buon anno, un messaggio positivo in questa situazione così particolare. Grande partecipazione anche dal mondo della musica con l’adesione di Eros Ramazzotti, Elisa, Francesca Michielin e i Modà, che hanno donato per l’asta solidale speciali cd autografati, Federico Zampaglione ha contribuito all’asta con una maglietta autografata e Piero Pelù ha donato per l’occasione il suo fischietto personale utilizzato in tour.

Come partecipare all’asta

Per partecipare all’asta solidale natalizia: https://www.charitystars.com/collection/telefono-amico-italia-it.

Picco di richieste nei mesi dell’emergenza

«L’emergenza Covid-19 ha determinato un forte aumento delle richieste di aiuto: dall’inizio di marzo ad oggi oltre 74mila, il 71% in più rispetto allo scorso anno», spiega la presidente di Telefono Amico Italia Monica Petra. La maggior parte delle chiamate al numero unico sono arrivate da uomini (61%) con età compresa tra i 36 e i 65 anni (71%), mentre il servizio di ascolto WhatsApp è stato utilizzato prevalentemente da donne (63%) con età compresa tra i 19 e i 35 anni (53%).
«Per fronteggiare questo difficile momento – aggiunge – negli ultimi mesi abbiamo esteso il nostro servizio di ascolto WhatsApp a livello nazionale, ci siamo più volte riorganizzati per permettere ai nostri volontari di proseguire le proprie attività di ascolto e di formazione in totale sicurezza e abbiamo attivato il nuovo numero unico 02 2327 2327, che consente a tutti gli utenti con piani tariffari che includono minuti illimitati di eliminare anche i costi vivi della chiamata».
«Molte persone – sottolinea la presidente di Telefono Amico Italia – ci contattano per problemi legati all’area del sé, come la solitudine o il bisogno di compagnia (27% del totale delle richieste di aiuto), ma riceviamo anche migliaia di telefonate dalle quali emergono difficoltà legate alla sessualità, alle relazioni familiari e amicali, all’inserimento nella società (emarginazione) e a questioni più pratiche, come problemi economici, lavorativi e giuridici. In questo periodo, in particolare, molte persone si sentono smarrite dalle conseguenze di questa emergenza e fanno fatica a gestire i netti cambiamenti della loro quotidianità».

Nel periodo di Natale ascolto di 24 ore su 24

L’aumento della sensazione di solitudine, registrato da Telefono Amico Italia sin dai primi mesi di questa emergenza, con l’avvicinarsi delle festività natalizie sta diventando sempre più acuto: l’organizzazione di volontariato ha quindi deciso, per il periodo di Natale, di non sospendere il servizio di ascolto neanche di notte. «Il numero unico 02 2327 2327 solitamente è attivo dalle 10.00 alle 24.00 – spiega Monica Petra – ma anche quest’anno, per il settimo anno consecutivo, dalle ore 10 del 24 dicembre alla mezzanotte del 26 dicembre i nostri volontari risponderanno h24 alle chiamate di chi si sente solo, sta male o ha qualche problema che lo tormenta e, a Natale, ha ancora più bisogno di una voce amica».
«Per restare accanto a tutte le persone che hanno bisogno del nostro aiuto, per noi è fondamentale poter contare sulla solidarietà, siamo quindi infinitamente grati a tutti gli artisti che ci hanno supportato per questa asta solidale e a tutti coloro che vorranno partecipare», conclude la presidente di Telefono Amico Italia.