Tennis tavolo: Prato promosso e Carrara ai vertici

Premio letterario Raccontami una storia

Nel turno che vede Carrara cedere a Milano la testa della classifica di serie A1, ma tutto resta ancora da vedere, Prato vince ed è promosso nel massimo campionato di tennis tavolo. Un ritorno importante, dopo 30 anni di assenza, per una realtà che ha dominato in passato nel panorama italiano della specialità.

Il Circolo Prato 2010 ha superato 4-2 il Casamassima Bari, in una gara che gli ha dato la matematica certezza della promozione. È toccato al nigeriano Jamiu Azeez mettere a segno il punto decisivo grazie al 10-8 con cui ha fatto suo il sesto incontro.
«Siamo soddisfatti del risultato ottenuto frutto del lavoro e dell’impegno del gruppo. Centrare gli obbiettivi non è mai facile ma ora ci godiamo questa promozione che è un bel sigillo per la storia sportiva della nostra città e riporta il tennis tavolo a Prato nella massima serie», ha detto a caldo il direttore tecnico Giorgio La Rocca.

Nel big mach andato in scena alla palestra Le Badie, la squadra pratese capolista con 19 punti affrontava i pugliesi che inseguivano a tre lunghezze e al termine di sei sfide combattute ha potuto festeggiare questa storica promozione davanti a tanti appassionati.

Nella sfida di apertura Maurizio Massarelli (numero nove della classifica italiana) ha superato per 3-0 (11-10, 11-8,11-8) un Lorenzo Ragni non al meglio per problemi alla schiena. Nel secondo incontro il nigeriano Jamiu Azeez superava 3-0 (11-8,11-8,11-6) il giovane Pellegrini e nella terza sfida l’esperto Fatai Adayemo vinceva 3-1 (11-9,11-7,6-12,11-9) contro Hassan portando sul 2-1 la squadra pratese. Nel quarto match Lorenzo Ragni superava 3-1 Pellegrini (8-11,11-6,11-5,11-6) portando il terzo punto per la squadra pratese. Nella quinta gara Massarelli superava Fatai per 3-1 (11-8,11-5,8-11,11-8) con l’ultima gara che vedeva di fronte Azeez e Hassan che diventava decisiva. Al termine di una partita combattuta e risolta al quinto set (6-11,11-8,12-10,8-11,10-8) il giocatore nigeriano conquistava il punto decisivo per la vittoria finale.