Ti porto al museo, la mostra con i lavori dei bambini

Annunci
Banner Estra

Poster, filmati, disegni e collage sono solo alcuni degli elaborati, realizzati dai ragazzi che hanno preso parte al progetto “Ti porto al museo in autobus per conoscere e far conoscere sette Musei nella Provincia di Prato”, che sono diventati una mostra ospitata nella sala Biagi di palazzo Buonamici. Questa mattina il presidente della Provincia Lamberto Gestri insieme ai direttori dei musei coinvolti, la dirigente del servizio Cultura Sonia Soldani e alcuni dei ragazzi che hanno realizzato i lavori, ha presentato i risultati del progetto e in anteprima l’allestimento che sarà inaugurato ufficialmente domani, sabato 7 giugno (ore 17).
Grazie a “Ti porto al Museo”, che ha coinvolto circa 8.500 tra studenti e insegnanti, sono state trecentodieci le classi e 420 i viaggi in autobus gratuiti messi a disposizione dalla Provincia per sette musei dislocati fuori dal centro di Prato o in comuni della Val di Bisenzio e del Montalbano. L’iniziativa è stata realizzata con il contributo della Regione Toscana e della Provincia di Prato.
“Il progetto ha intercettato e dato risposta a un’esigenza molto sentita dalle scuole – ha ricordato Gestri – Avere la possibilità di raggiungere agevolmente e gratuitamente una struttura difficilmente servita dai mezzi pubblici. Dare questa opportunità significa contribuire a costruire generazioni consapevoli e curiose verso il grande patrimonio culturale di cui dispone il territorio.”
Ottima la risposta che l’iniziativa ha riscontrato fra le scuole e ottimi i risultati ottenuti dai musei che hanno registrato un deciso incremento delle visite, con percentuali anche a due cifre. Addirittura il Mumat di Vernio ha registrato il 74% di visite in più, mentre il Museo di Scienze planetarie, per rispondere a tutte le richieste ricevute, ha tenuto aperta la struttura anche nei lunedì di chiusura.
Come dicevamo sono sette le strutture coinvolte: Museo di Scienze Planetarie di via Galcianese a Prato, il Museo della Deportazione e Resistenza di Figline, il Museo Archeologico di Artimino “F. Nicosia”, il Museo Ardengo Soffici di Poggio a Caiano, il Centro di Scienze Naturali in Galceti, il Museo della Badia di San Salvatore a Vaiano e infine il MUMAT-Museo delle macchine tessili di Vernio. Sette musei che sono virtualmente diventati uno solo e hanno contribuito a farsi reciproca promozione.
L’esperienza vissuta dai ragazzi nel corso delle visite si è concretizzata in una mostra, che sarà inaugurata ufficialmente domani, sabato 7 giugno, e che resterà aperta fino al 15 giugno, ricca di materiali che ripercorrono con grande creatività e originalità le caratteristiche del museo visitato. L’allestimento di palazzo Buonamici (ingresso da via Ricasoli 17), sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 18. Sabato e domenica dalle 15,30 alle 18,30. L’ingresso è libero e gratuito. Per informazioni 0574 534414 o ffabbri@provincia.prato.it

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]