Obiettivo raggiunto e superato per la campagna di crowdfunding “Tutti in cucina”, partita a ottobre 2019 con l’obiettivo di supportare, attraverso il sostegno della Fondazione Noi Legacoop Toscana, la realizzazione di una cucina accessibile nell’ambito del progetto Prama, promosso da Fondazione Ami e Avis Prato. Attraverso donazioni on line sul sito https://tuttincucina.starteed.eu/ ed eventi organizzati sul territorio grazie al coinvolgimento della comunità pratese – ultima in ordine di tempo la serata conclusiva di raccolta fondi che si è svolta ieri al circolo Arci Olimpia di Tavola a Prato – è stata raggiunta la cifra complessiva di 12mila euro, superando così l’obiettivo di 10mila euro fissato all’inizio della campagna. Alla serata di ieri al circolo Arci Olimpia di Tavola hanno preso parte Claudio Sarti, presidente della Fondazione Ami Prato, Marco Paolicchi responsabile del Dipartimento Welfare Legacoop Toscana ed Enrico Cavaciocchi, presidente Arci Prato.

«Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che con generosità hanno aderito alla campagna di raccolta fondi donando sul web – commenta Marco Paolicchi, responsabile Dipartimento Welfare di Legacoop Toscana – alle realtà associative del territorio, in particolare ad Arci Prato, che ha organizzato cene nei propri circoli a sostegno del progetto e alle cooperative sociali pratesi aderenti a Legacoop Toscana che si sono impegnate per la riuscita dell’iniziativa».

Nell’ambito della campagna la Fondazione Noi – Legacoop Toscana ha organizzato alla fine di novembre all’Officina Giovani l’evento “Una serata per Prama” che ha visto oltre duecento partecipanti. La raccolta fondi supporterà la realizzazione di una cucina accessibile nell’ambito del progetto Prama, promosso da Fondazione Ami e Avis Prato, che ha come obiettivo la nascita di un centro ludico motorio inclusivo dedicato a bambini e ragazzi, all’interno della palazzina Avis in Sant’Orsola a Prato. La cucina di Prama dovrà essere uno spazio inclusivo e accessibile a tutti, in cui svolgere attività ludiche e ricreative, formative e laboratoriali. I fondi raccolti saranno utilizzati per l’acquisto dei mobili della cucina, fatti su misura e accessibili anche a persone con disabilità ed eventualmente per l’acquisto di elettrodomestici e accessori per i laboratori.