Preso dai fumi dell’alcol e infastidito, a suo dire, dall’abbaiare incessante dei suoi due bassotti, ha imbracciato una carabina ad aria compresa e ha premuto il grilletto sui due animali. Un cane è morto e l’altro è rimasto ferito.

È successo nell’abitazione dell’uomo, a Borgo San Siro in provincia di Pavia, dove sono intervenuti subito dopo i carabinieri e il veterinario dell’Ats di Vigevano.
Secondo quanto appurato dai militari, che lo hanno denunciato per uccisione e maltrattamento di animali con l’aggravante dei futili motivi, il proprietario dei due cani era in preda uno stato d’alterazione psicofisica a causa di un’eccessiva assunzione di alcolici. L’uomo, un agricoltore di 36 anni originario di Crema, ha ammesso d’aver sparato perché non sopportava più l’abbaiare dei suoi cani.

Pubblicità

I carabinieri, oltre a denunciare l’uomo, hanno sequestrato la carabina, mentre il veterinario ha disposto che i due cani venissero trasportati alla clinica Città di Mortare per le cure al bassotto ferito e la constatazione della morte dell’altro.