Le misure precauzionali messe in campo per prevenire e ridurre il contagio, colpiscono anche l’assistenza di chi ha una disabilità. Lo rileva l’Associazione Crescere di Arezzo, nata dall’esperienza ed impegno di operatori e genitori di bambini e ragazzi con autismo e disturbi dello sviluppo.


Con le scuole, centri diurni e ricreativi e tutti i centri di riabilitazione chiusi si è venuta a creare un’emergenza importante per quelle famiglie che vivono la disabilità dei loro figli, rilevano dall’associazione. Gli apprendimenti sia in termini di abilità sociali che di autonomie personali vengono meno perché i ragazzi perdono i loro punti di riferimento e rischiano di cadere in comportamenti stereotipati dai quali si fa tanto per tenerli lontano. Manca la routine, la sequenza delle attività della giornata ma soprattutto bisogna gestire l’imprevisto che molto spesso crea l’innesco di comportamenti problema.

Per questi ragazzi la scuola non rappresenta non solo un luogo dove imparare ma è anche relazioni.
Le famiglie rischiano di essere sovraccariche in questa situazione, perché tutte le iniziative di supporto, sollievo, respiro, tempo libero che ordinariamente si svolgono, adesso vengono meno. Il quadro è appesantito ulteriormente, del resto, anche dal fatto che tutte le attività di educazione all’autonomia, che si caratterizzano proprio per il lavoro in gruppi, le uscite in strada, l’uso dei mezzi pubblici, le uscite al cinema, il contatto con le persone non sono applicabili in questo periodo.

Trovare un aiuto per non perdersi di vista è fondamentale, la famiglia va comunque aiutata a tirare un po’ il fiato.
È così che nell’ambito delle attività e servizi messi in campo in questi ultimi anni dall’Associazione Crescere con il progetto di Officina 104, l’associazione stessa ha pensato di creare un blog che possa essere di aiuto, cercando ogni giorno di pubblicare notizie utili ma soprattutto idee e materiali per trascorrere le giornate a casa, proponendo attività ludiche che possano rafforzare le abilità personali dei ragazzi.

Per saperne di più, il sito dell’associazione è www.associazionecrescerearezzo.it mentre al blog si accede direttamente al link https://associazionecrescere.blogspot.com/.