Un intervento al giorno: Rossi, la Toscana suona giovane

Premio letterario Raccontami una storia

La Toscana è terra di giovani creativi e ospita una ricca scena di musica giovanile indipendente. Una realtà culturale diffusa e variegata. In ogni provincia ci sono band musicali, cantautori, compositori, dj, associazioni culturali, esperti del settore e promotori culturali: ognuno dei quali attivo nel mondo della musica sul proprio territorio di appartenenza.
A questo particolare ambito, ovvero la promozione e il supporto delle giovani esperienze creative in campo musicale attive in Toscana, è dedicata la nuova proposta di Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana e candidato alla rielezione.
“Nei prossimi cinque anni – annuncia Rossi – vogliamo sostenere giovani band o progetti artistici individuali – animati da ragazze e ragazzi di età media inferiore ai 35 anni – per contribuire all’acquisto di strumenti e apparecchiature, all’affitto di studi di registrazione e spazi per le prove, alle spese per le trasferte, per la realizzazione di produzioni, per la partecipazione a workshop formativi. Sosterremmo almeno 100 band all’anno con 5.000 euro per ciascun progetto artistico”.
“La proposta – spiega Rossi – nasce anche da alcune sollecitazioni giunte durante il GiovaniSì Tour: in tante e tanti, nel corso delle diverse tappe, ci avevano chiesto di intervenire su giovani e cultura”.
“In tutto – conclude – metteremo a disposizione ogni anno 500mila euro per la creatività musicale di base. Per suonare di più e meglio”.