Proseguono le iniziative organizzate da FareArte, nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Toscana. Dopo la conferenza tenuta dalla dottoressa Diana Toccafondi, sarà la volta della visita guidata, sabato 22 febbraio alle ore 15,30, al Castello di Montemurlo. All’interno delle possenti mura della Rocca nel 1537 si rifugiarono gli ultimi esponenti dell’oligarchia repubblicana antimedicea, fra cui Baccio Valori, Piero e Filippo Strozzi e altri membri di ricche e nobili famiglie fiorentine, per rovesciare il duca Cosimo I, da poco salito al potere. Ma quest’ultimo, informato tempestivamente delle mosse del nemico, inviò consistenti forze fino a costringere alla resa i fiorentini ribelli.
Saranno straordinariamente aperti il giardino e le cantine private della Rocca. Nell’occasione i visitatori saranno accolti da personaggi in costume dell’epoca, facenti parte del Gruppo Storico di Montemurlo. Al termine ci sarà la visita guidata alla pieve di San Giovanni Decollato.
L’evento, a partecipazione libera e gratuita, è realizzato con il contributo e il patrocinio del Consiglio Regionale della Toscana.
Per informazioni: Associazione Culturale FareArte, mail segreteriafarearte cell. 335 5312904

Pubblicità