Un week end di festa per i 120 anni della Casa del Popolo di Grassina

Premio letterario Raccontami una storia

Un fine settimana per festeggiare 120 anni di presenza sul territorio, di impegno e attività che hanno contribuito alla crescita di Grassina. Da venerdì 9 ottobre a domenica 11 ottobre tanti appuntamenti per ripercorrere insieme la storia di quella che, nata come Società Corale, si è trasformata poi in Società Filarmonica e di Mutuo Soccorso di Grassina, diventando un punto di riferimento essenziale per le attività ricreative e culturali. “La storia del Circolo di Grassina è strettamente legata alla storia del nostro territorio, con tutti i suoi cambiamenti.” Dice il presidente del Circolo, Valeriano Rigacci, che precisa “ Rispetto a prima sono profondamente cambiate le abitudini dei cittadini, e di conseguenza anche il modo di fare aggregazione e cultura deve adattarsi alle nuove modalità di relazione.”
Una festa, quella di questo fine settimana, che testimonia “quanto il ruolo dell’associazionismo nelle nostre città abbia giocato un ruolo di primo piano. Dice il presidente del Comitato di Firenze Jacopo Forconi, che sottolinea come “per 120 anni qui si sono intrecciati la storia e la politica del Paese con le storie individuali dei tanti personaggi che lo hanno animato, contribuendo alla formazione della coscienza politica e sociale della collettività. La storia del circolo di Grassina – conclude Forconi – ci racconta di una realtà dinamica, capace di ritagliarsi un ruolo di primo piano all’interno della propria comunità, cogliendo lo spirito dei tempi e creando aggregazione attorno ai temi di volta in volta al centro del dibattito, senza perdere la propria vocazione di luogo di produzione culturale dal basso. Questa è la missione dei nostri circoli e della nostra associazione, e dobbiamo continuare a impegnarci per farlo sempre al meglio, anche e soprattutto in momenti di crisi come quello attuale, in cui il senso di comunità e solidarietà sociale a volte sembra vacillare”.
I festeggiamenti iniziano venerdì 9 ottobre, alle 18.00, con la presentazione del volume di Antonio Fanelli “A casa del Popolo. Antropologia e storia dell’Associazionismo ricreativo”, una panoramica sugli ultimi 60 anni di storia del Paese attraverso la storia delle Case del Popolo e dell’associazionismo. Alla presentazione interverranno il presidente del Comitato territoriale Arci di Firenze, Jacopo Forconi, Gian Bruno Ravenni e Sara Nocentini, insieme al direttore del Gazzettino del Chianti, Matteo Pucci.
Sempre venerdì sera aperitivo e musica con i concerti dei gruppi “Liete Dissonanze” e “London Underground”.
Sabato mattina il sindaco Francesco Casini parteciperà alle celebrazioni e alla consegna del libro di Alessandro Conte “Un paese tranquillo: Associazionismo, società e politica in un borgo tra ‘800 e ‘900”, volume edito da oltre venti anni ma che racconta in maniera puntuale la storia dell’associazionismo a Grassina. Infine domenica pranzo sociale e alle 17, concerti e danze con il Centro Studi Danza e Coro Sociale.