fire flame burning heat
Photo by Pixabay on Pexels.com

Brucia la Toscana e brucia a un passo dal grande incendio che tre anni fa distrusse gran parte della vegetazione del Monte Serra. Poco distante da Vicopisano, un vasto incendio sta impegnando dalla prima serata numerose squadre di vigili del guoco, provenienti da Pisa e dal distaccamento di San Miniato, oltre che da Massa, Lucca, Livorno e Prato. Al lavoro, contro le fiamme, anche i volontari dell’Antincendio boschivo della regione. Un compito al momento improbo che, vista l’ora e l’oscurità, non può al momento contare sull’apporto degli elicotteri, costretti a interrompere i loro interventi.

Le fiamme si stanno inoltre avvicinando alle case, tanto che le autorità stanno valutando l’evacuazione di parte della popolazione residente.

Il vasto rogo è visibile a decine di chilometri di distanza, mentre è ancora presto per stabilire quando le fiamme saranno domate e per una stima dei danni. L’incendio sta coinvolgendo un crinale del Monte Pisano, al confine tra le province di Pisa e di Lucca.

Per i vigili del fuoco, quella che si sta chiudendo, si è rivelata una giornata dura in tutta la Toscana, da Firenze, dove in serata è bruciata la cucina di un ristorante in piazza della Signoria, alla Valdelsa senese, dove a Poggibonsi è andato in fiamme un deposito di amianto da smaltire, tanto da far pensare all’opportunità di misure di contenimento nei confronti della popolazione, fino alla Versilia, dove sono tra l’altro intervenuti tre elitcotteri. All’Abetone, i vigili del fuoco sono invece intervenuti per soccorrere un’escursionista.