Dolorosa e pericolosa disavventura per un uomo di 68 anni, di Migliana, in Val di Bisenzio, punto questa mattina da alcune vespe al volto. L’uomo, soccorso da un amico e trasportato alla Misericordia di Vaiano, si è presentato davanti ai volontari ormai in preda a uno shock anafilattico.

Le prime cure hanno permesso ai soccorritori di aspettare per pochi istanti il rientro dell’ambulanza del 118 con medico a bordo, impegnata in un altro servizio ma giocoforza dirottata sul più grave caso dell’uomo punto dagli insetti, di fatto in pericolo di vita, col volto via via irriconoscibile e la lingua pericolosamente gonfia.
Presa in carico dai volontari e dal medico, la vittima si è vista provvidenzialmente somministrare cortisonici, antistaminici e un’iniezione sottocutanea di adrenalina. Una volta stabilizzato, il 68enne è stato trasportato d’urgenza in ospedale.

La corsa verso l’ospedale Stanto Stefano di Prato, in codice rosso, nonostante lo scampato pericolo permetterà adesso all’uomo di proseguire le cure e, presumibilmente, trascorrere un periodo di 48 ore in osservazione nel nosocomio pratese.