Villa Smilea a Montale ospita dal 30 marzo al 14 aprile Anime vaganti, la retrospettiva dell’artista pistoiese Riccardo Baldini, classe 1954, che ripercorre la china di una pittura dedicata all’indagine dell’interiorità umana. Curata da Niccolò Lucarelli, la mostra è organizzata in collaborazione con il Comune di Montale, e presenta al pubblico trenta oli su tela che spaziano dalla ritrattistica al paesaggio astratto-surrealista e raccontano quattro decenni di carriera improntata a un personalissimo approccio al Surrealismo e a una ricerca dell’interiorità sul filo della memoria, che unisce teatro e letteratura. Una pittura non soltanto di forma, ma anche di sostanza, in tempi in cui l’artificio e la provocazione sembrano prevalere sulla riflessione. Come nota il curatore, “si è voluto titolare la mostra “Anime vaganti”, in relazione al senso di scoperta che sempre suggerisce la pittura di Baldini: oggetti che sono incontri casuali di tracce lasciate sul cammino da chi è passato prima di noi, farfalle in transito nel cielo semibuio verso luminosi infinti, individui sorpresi in un attimo di sosta prima di riprendere un percorso dall’incerta direzione, sul filo della memoria come sul filo dell’istinto.

La mostra è visitabile gratuitamente il sabato e la domenica, in orario 16-19, nelle sale al primo piano di Villa Smilea.