Continua l’impegno del comitato provinciale Anpi di Prato all’insegna della memoria e dell’antifascismo, in collaborazione con altre realtà cittadine attive su questi fronti.

Da giovedì 30 novembre a domenica 3 dicembre al circolo Arci 29 Martiri di Figline è in programma una rassegna di “Incursioni nel novecento: dalla tragedia delle stragi nazifasciste al confronto con il passato in Italia e Germania”.

Ospiti Carla Nespolo, presidente nazionale Anpi, alla sua prima uscita pubblica dopo la nomina alla guida dell’associazione, e Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci. Entrambe sono presenti in città per inaugurare domenica 3 dicembre alle 11 la lapide “Ad Ignominiam” ispirata all’opera di Calamandrei, davanti al Museo della Deportazione e della Resistenza di Figline.

La prima iniziativa in programma è la proiezione del film “Il secondo trauma – il massacro di Sant’Anna di Stazzema” di Jürgen Weber prevista per giovedì 30 novembre alle 21 e a ingresso libero. Il giorno seguente alle 21,15 sarà invece presentato “II Premio Letterario Prato 1948-1990: Storia di un’iniziativa culturale” con l’autore Alessandro Bicci e la possibilità di visitare la mostra “Premio Prato:Raccontare la Resistenza” a cura Anpi di Prato.

Sabato 2 dicembre invece la convivialità veste i panni dell’impegno sociale e fraterno verso le popolazioni del maceratese colpite dal terremoto, per le quali viene organizzata la “Cena Resistente e Solidale”, il cui ricavato andrà a sostegno delle sezioni Anpi di Visso, Camerino, Ussita, che parteciperanno con alcuni referenti alla serata.

A chiudere la rassegna insieme ad Aned, Circolo Arci 29 Martiri e Associazione 6 Settembre saranno appunto le due presidenti nazionali di Arci e Anpi, che interverranno ad un incontro pubblico, animato da alcuni brani a cura dell’associazione AltroTeatro.


https://www.facebook.com/events/360427817742675/

Post correlati