A Bagnolo la festa dell’arte e dello sport [galleria fotografica]

Premio letterario Raccontami una storia

Si è svolta questa mattina alla scuola primaria di Bagnolo e al vicino centro sportivo “Paolo Nesti” la seconda edizione della “festa dell’arte e dello sport” dell’istituto comprensivo di Montemurlo. Protagonisti 1750 ragazzi di tutti i plessi scolastici del territorio, dalla scuola dell’infanzia fino alle medie. Una mattinata dedicata alla sperimentazione di nuovi sport e di nuove forme artistiche. Sono stati, infatti, oltre trenta gli esperti che hanno coinvolto i ragazzi in giochi e laboratori creativi: orientiring, atletica, sbandieratori del Gruppo storico, equitazione (Centro ippico La querce), tennis, beach volley, pallavolo, calcio e calcetto, karate, ginnastica ritmica, ballo (caraibici, tango argentino, hip-hop), basket, rugby e mini-rugby, kung-fu, gioco-danza, giochi antichi come il Go della tradizione cinese e poi ancora scultura, laboratori sulla carta e sulla musica. Una vera e propria festa che ha animato anche il parco “Erasmo Meoni”, per tutta la mattina affollato di bambini e ragazzi. Nel piazzale di fronte alla scuola, in via Micca,invece, gli agenti della polizia municipale di Montemurlo, hanno organizzato un grande percorso da fare in bicicletta per promuovere l’educazione stradale. All’iniziativa hanno portato il proprio saluto anche il sindaco, l’assessore allo sport e il comandante della polizia municipale, Gioni Biagioni. Insieme ai ragazzi c’era anche il preside Paolo Calusi e le tre insegnanti che, su delega dell’istituto comprensivo, hanno organizzato l’iniziativa di fine anno: Elena Romanelli, Stefania Vannucci e Ilaria Fortuna.