Azzurri pronti a scalare il mondo

 A Seoul da domani a domenica in programma la World Cup Speed e Boulder
Profumo di record mondiale nelle run della velocità, con i nostri Zurloni e Fossali accreditati da fantastici crono. Il 28 aprile con loro per l’Italia in gara altri 4 sprinter. Sui blocchi sudcoreani ancora 6 climbers italiani da sabato impegnati nelle qualifiche della seconda prova di Coppa del Mondo Boulder. Domenica 30 le eventuali finali.
Nella stessa specialità a Kaunas nel week end si tiene la seconda tappa di Coppa Europa: 19 azzurrini convocati in Nazionale Giovanile. Podi attesi anche in Lituania.

ROMA, 27 aprile 2023 – La IFSC World Cup Series 2023 si avvicina ai Giochi Olimpici 
di Seul , che saranno premiati a livello internazionale se saranno 2° nella Coppa del Mondo Boulder e 1° nella Coppa del Mondo Speed, primi 6 elite dedicati. velocità.

Nella specialità 
Speed ​​​​difenderanno i nostri colori: Giulia Randi e Ludovico Fossali (Centro Sportivo Esercito), Beatrice Anna Colli, Matteo Zurloni e Gianluca Zodda (Fiamme Oro Moena), Alessandro Boulos (Venezia Verticale).

I nostri atleti partono in splendida forma, con 
Ludovico Fossali e Matteo Zurloni che a suon di record (l’ultimo sabato scorso in Coppa Italia a Faenza) si avvicinano sempre più alla soglia dei 5” e
Beatrice Colli che ad ogni gara migliora sè stessa ed il primato italiano.

Cresce l’entusiasmo assieme all’attesa per tutti i nostri sprinter, tenendo conto inoltre che i risultati della Coppa del Mondo 2023 saranno cruciali per ottenere un invito alle Qualificazioni delle Olimpiadi di Parigi 2024, dove la Speed ​​sarà specialità olimpica, 
distinte slab tecniche specialità combina Boulder+Lead.

Sarà possibile seguire i nostri velocisti venerdi 28 aprile nelle qualifiche (h 5,15 in Italia) su Discovery Plus, sperando di poterli fare nelle anche finali 
, trasmesse in diretta da Eurosport alle h 13,00 italiane.
Nella seconda tappa di 
Coppa del Mondo Boulder , sempre all’interno del
Jungnang Sport Climbing Stadium della capitale sudcoreana, sabato 29 aprile, entreranno in gara i nostri 6 alfieri azzurri Michael Piccolruaz, Filip Schenk, Camilla Moroni, Laura Rogora (tutti atleti del team Fiamme Oro Moena), Giorgia Tesio e Ludovico Fossali (del Centro Sportivo Esercito) hanno invitato a puntare a uno scatto di qualità rispetto alla prima tappa di Hachioji. 
Riflettori puntati in particolare su Camilla Moroni, approvata alle finali in Giappone, ma grande sostegno per tutti i nostri specialisti dei blocchi.

Nella mattinata (ore 9 locali) si terranno le qualifiche di Boulder femminile e nel primo pomeriggio (ore 15.30 asiatiche) que di Boulder maschile.

Domenica 30 aprile (alle 4,00 italiane) si terrano le semifinali maschili e femminili, mentre
gli attestati finali saranno trasmesse su Eurosport alle 11,00 (ora italiana) per la categoria maschile e alle 12,30 (ora italiana) per la categoria femminile.

Lo Staff della Nazionale, composto dal DT Vincenzo De Luca e dai tecnici di specialità Gabriele Moroni e Aldo Reggi, sosterrà e guiderà i nostri talenti dei blocchi e delle run.

Ma gli atleti della Nazionale Senior non saranno gli unici impegnati a livello internazionale: anche la Nazionale Giovanile vivrà un weekend di competizioni ad altissimo livello.

Sono 
infatti 19 gli azzurrini chiamatia cementarsi nella seconda tappa di Coppa Europa Boulder, a Kaunas, in Lituania, dopo l’entusiasmante esordio dorato, regalatoci in Portogallo dal piemontese Matteo Reusa. 
Grande attenzione alla performance, my un occhio di riguardo anche per Luca Boldrini, Irina Daziano e Leonie Hofer, autori di buoni piazzamenti nella prima tappa di Soure. 
Sabato anche per loro sarà tempo di qualifica, mentre le finali saranno domenica 30 aprile, alle ore 8.45 per gli Under 16, alle 11.30 per gli Under 18 ed infine alle 14.15 per gli Under 20. Saranno i tecnici Corrado Riva, Jean Pierre Bovo, 
Riccardo Tabarin e Danilo Marchionne.

Insomma un altro intenso weekend da batticuore col fiato sospeso per gli amanti dell’arrampicata, puntando sempre al top, guardando chiaramente in alto, con l’obiettivo olimpico ben fissato innanzi.
 
 


 
Ludovico Fossali
 
.


 
Matteo Zurloni
 

 
 


 
Filip Schenk
 



 
Camilla Moroni