Bookcity Milano | Jackie Kennedy Onassis. Davanti e dietro l’immagine | Palazzo Morando | domenica 19 novembre ore 14.30

cartolina autunno 2

DOMENICA 19 NOVEMBRE ORE 14.30

 Presentazione del volume

JACKIE. LA VITA E LO STILE DI JACQUELINE KENNEDY ONASSIS

di Chiara Pasqualetti Johnson

pubblicata da White Star Editore 

Ora in libreria

PALAZZO MORANDO

via Sant’Andrea 6, Milano

In occasione di Bookcity Milano 

l’autrice Chiara Pasqualetti Johnson dialoga con Emanuela Mirabelli, photoeditor di Marie Claire Italia,

su una delle donna più ammirate del secolo scorso. A trent’anni dalla sua scomparsa. 

Dopo aver esplorato i mondi di icone femminili del XX secolo, come Coco Chanel Audrey Hepburn, Chiara Pasqualetti Johnson racconta ora la vita pubblica e privata di Jackie Kennedy Onassis nel volume fresco di stampa Jackie. La vita e lo stile di Jacqueline Kennedy Onassis. il libro si propone di celebrare una delle donne più ammirate del secolo scorso, che si è fatta apprezzare per la sua eleganza e che ancora oggi – nel 2024 si celebrano i 30 anni dalla sua scomparsa – rappresenta un punto di riferimento per le giovani donne del Terzo Millennio, un modello di indipendenza e fashion style divenuti ormai senza tempo. L’autrice accompagna il lettore in un viaggio particolareggiato che conduce a scoprire la vita della giovane americana, “Jackie”, emancipata, progressista, colta e curiosa della vita, a cui la Storia affidò un ruolo delicatissimo di moglie e solo dopo 1000 giorni giovane vedova del presidente americano JFK di cui proprio quest’anno si celebrano i 60anni dalla sua morte.
“Era una delle persone più famose del mondo, venne perseguitata dalla stampa e ritratta in migliaia di fotografie, eppure è rimasta un’anima misteriosa, inafferrabile – racconta l’autrice – ed era sempre sotto i riflettori. Ma la sua vera personalità traspare solo in controluce dalle immagini e ancora oggi resta una delle donne più enigmatiche di sempre. Per questo abbiamo scelto di intitolare questo talk Davanti e dietro l’immagine. Insieme a Emanuela Mirabelli sveleremo le storie nascoste dietro scatti divenuti iconici e le ragioni del fascino senza tempo dei suoi magnetici ritratti. Sarà un appassionante racconto “al femminile” che nasce dalla fotografia per proseguire con aneddoti e curiosità non svelate celate dietro a molte delle immagini raccolte in questo libro”. Nata e vissuta in un’epoca patriarcale, seguendo una profetica frase pronunciata da ragazzina: “Non sarò mai una semplice casalinga”, Jackie – che prima di sposarsi con JFK era già una fotoreporter per il Washington Times-Herald – è rimasta fedele alla promessa ed è diventata co-protagonista degli uomini forti e potenti a cui si è affiancata per amore (intenso, sempre). “Eppure, nessuno di loro – commenta Chiara Pasqualetti Johnson – l’ha mai messa in ombra. A essere passata alla storia è soprattutto lei, con la sua personalità e il suo stile inconfondibile”.
 Idee chiare e “progressiste” (che anticipavano le conquiste femminili e sociali dei decenni successivi), Jacqueline Kennedy Onassis è soprattutto – ed è questo il motivo che la rende una role&style model al femminile – volitiva e dalla forte personalità. “Non aveva certo la bellezza sensazionale della sua rivale Marilyn Monroe, eppure l’indimenticabile ‘stile Jackie’ ha acceso, anzi infiammato, le tendenze della moda. Ogni elemento del suo guardaroba rappresenta un classico senza tempo. Sembrano frivolezze, invece sono la dimostrazione della sua forza e di come sia sempre possibile uscire dall’ordinario e fare della propria vita qualcosa di eccezionale”.  il libro può essere sfogliato come un coffee-table book, lasciandosi rapire dagli splendidi ritratti, oppure può essere letto pagina dopo pagina, in un rimando continuo tra parole e immagini che permette di soddisfare immediatamente la curiosità di vedere come fosse l’abito che viene descritto nella pagina accanto, o che aspetto avessero le persone di cui si parla in quel capitolo “seguendo con lo sguardo l’evoluzione della vita e lo stile di una donna meravigliosa, che ha saputo cambiare nel tempo restando sempre fedele a se stessa”.Andy Warhol nel suo studio di New York, davanti alle serigrafie della serie dedicata a Jackie KennedyCOMUN