Annunci
Banner Estra

I carabinieri della Compagnia di Arezzo hanno individuato e denunciato all’autorità giudiziaria due persone che erano in possesso delle chitarre dei Negrita rubate la notte di Natale a Castelnuovo di Subbiano, dove la band le custodiva in un locale di su proprietà. Si tratta di due italiani, di 50 e 35 anni, con precedenti per furto e ricettazione. Il furto era stato denunciato da Drigo Salvi che aveva, tra l’altro, lanciato un appello ai ladri.

L’attività investigativa condotta dalla Stazione Carabinieri di Subbiano unitamente al Nucleo radiomobile di Arezzo, già iniziata il giorno del furto, ha avuto una svolta quando i due malviventi nella giornata di ieri si sono presentati in un negozio di strumenti musicali di Perugia per tentare di vendere due delle chitarre rubate. 

Le indagini seguenti, in collaborazione della Questura di Perugia, hanno portato i militari ad individuare, anche grazie alle telecamere di videosorveglianza, i due pregiudicati, che venivano rintracciati nell’immediato contesto nei pressi di Capolona. Le successive perquisizioni eseguite dagli stessi carabiniernei locali nelle disponibilità degli indagati, hanno consentito di recuperare la restante refurtiva costituita da altre quattro chitarre ed alcuni amplificatori, nascosta all’interno di un capannone situato in un terreno tra i comuni di Subbiano ed Anghiari.

I due denunciati dovranno rispondere del reato di ricettazione, mentre gli strumenti verranno restituiti ai musicisti