Annunci
Banner Estra

L’assemblea degli obbligazionisti di Estra S.p.A., in continuità con quanto deliberato dal consiglio d’amministrazione della società, ha approvato oggi alcune modifiche al regolamento del prestito obbligazionario unsecured e non convertibile da 100 milioni di euro emesso il 13 luglio 2015 e quotato sul sistema multilaterale di negoziazione irlandese Global Exchange Market (Gem).
 
Tali modifiche, volte a fornire maggiore flessibilità alla struttura finanziaria di Estra S.p.A. e a consentire più elevati investimenti per lo sviluppo e la crescita del Gruppo Estra, hanno riguardato la clausola di limitazione dell’indebitamento di cui alla Condition 5(a) del regolamento, al fine di eliminare ogni riferimento al parametro derivante da rapporto Net Financial Debt – Aggregated Regulatory Asset Base e al relativo covenant finanziario.
 
La clausola limitava, per l’intera durata del prestito obbligazionario, la possibilità di indebitamento finanziario netto del Gruppo (Net financial Debt) rapportandola all’ammontare del capitale netto investito nelle attività di distribuzione e misura gas del Gruppo, così come determinato e/o approvato dalla competente Autorità di regolazione sulla base dei criteri, delle formule e dei metodi di calcolo di volta in volta da essa stessa stabiliti in attuazione dell’Articolo 14 del Decreto Legislativo n. 164 del 23 maggio 2000 e successive modifiche e integrazioni (“Aggregated Regulatory Asset Base”).
 
Conseguentemente, è stata modificata la definizione di “Compliance Certificate” contenuta nel Regolamento al fine di dare atto che la Società sarà tenuta ad attestare il parametro Net Financial Debt – Aggregated Regulatory Asset Base solo a scopo informativo.