Approvata dall’assemblea dei soci di Consiag Servizi Comuni, svoltasi questa mattina,  la fusione con Asm Servizi. Di conseguenza, la società si occuperà oltre che di servizi energetici, manutenzione strade, servizi informatici, sicurezza urbana, global service e illuminazione pubblica anche di verde pubblico e servizi cimiteriali, attività principali di Asm Servizi.

L’operazione, che  avverrà per cessione delle quote da parte dei soci di Asm Servizi (i sette Comuni della provincia di Prato) a Consiag Servizi Comuni, e successiva fusione, rappresenta una razionalizzazione delle partecipazioni possedute dai Comuni –  le sette amministrazioni comunali della provincia di Prato rientrano nelle compagini societarie di entrambe le società.  Una scelta, quella della fusione, che garantirà una solidità alla struttura aziendale, salvaguardia de personale,  risparmi dei costi grazie alle economie di scala e nuove opportunità di sviluppo e crescita.

Con l’approvazione da parte dei soci,  entro la fine di giugno sarà sottoscritto l’atto di fusione  con il quale assumerà efficacia la fusione stessa – l’operazione è stata approvata dai consigli comunali dei comuni soci. Consiag Servizi Comuni manterrà un amministratore unico.

A seguito della fusione la società avrà 70 dipendenti con la previsione di nuove assunzioni entro la fine del 2017 e un fatturato previsto per il 2016 di oltre 12,6 milioni di euro. I soci (e quindi affidatari dei servizi) sono, oltre a Consiag, i Comuni di Agliana, Cantagallo, Carmignano, Lastra a Signa, Montale, Montemurlo Montespertoli, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Vernio.