Ballottaggio Prato, i Verdi per Matteo Biffoni

Premio letterario Raccontami una storia

Il sindaco uscente invita e i Verdi rispondono. Tornati alla ribalta con le elezioni europee, gli ambientalisti si sono presentati da soli alle elezioni comunali di Firenze mentre a Prato, in attesa di un ritorno formale, non hanno presentato proprie liste. In vista del ballottaggio di domenica, i Verdi annunciano in ogni caso l’appoggio a Matteo Biffoni.

«I Verdi non si sono presentati al primo turno delle elezioni amministrative di Prato con una propria lista, non essendo ancora presenti sul territorio come comitato autonomo. Questo non ha impedito di seguire, con interesse, la campagna elettorale di una città che non solo è la seconda per popolazione della Toscana ma ha avuto in passato una forte e significativa presenza locale dei Verdi», si legge in un comunicato della Federazione toscana dei Verdi.

«Sulla base della campagna elettorale pratese e anche a seguito dell’attività amministrativa svolta dall’uscente giunta di centrosinistra guidata da Biffoni, ci sentiamo di rispondere positivamente al suo appello e di invitare gli elettori verdi e ambientalisti a votarlo nel ballottaggio previsto per la prossima domenica – spiegano i Verdi – Ad indirizzarci verso questa scelta, che non era certo scontata e di prassi (visto che in altre città toscane, a cominciare dal capoluogo, le nostre scelte sono state assai diverse) ci sono state una serie di considerazioni».

Eccole riassunte, così come riportate nella nota diffusa oggi.
1) il ruolo importante che l’A.C. di Prato ha svolto, come comune più importante, nel fronte che si sta opponendo, con buoni risultati, alla costruzione dell’inutile e ambientalmente devastante nuova pista di Peretola.

2) l’aver accolto e fatto sua, in modo fattivo, la più importante proposta avanzata a Prato dal movimento ambientalista, la nascita di un Parco Urbano nell’area del Vecchio Ospedale.

3) l’aver mantenuto, in questi cinque anni, continui rapporti di dialogo e di confronto costruttivo con le associazioni ambientaliste cittadine.

Sostegno a Biffoni, quello dei Verdi, e bocciatura per lo sfidante Daniele Spada.

«Non possiamo che registrare l’atteggiamento ostile e spesso provocatorio, nei contenuti come nelle forme, verso le principali tematiche ambientaliste tenuto dal fronte avverso. Ultima notizia a riprova di ciò, il rifiuto del Comitato di Daniele Spada di rispondere alle semplici domande avanzate ai candidati per il ballottaggio dal comitato cittadino di Friday for Future, domande che riguardavano aspetti fondamentali quali il Parco Urbano, la pedonalizzazione del centro storico e lo stop al consumo di nuovo suolo. Riteniamo perciò doveroso, da parte nostra, invitare tutti gli elettori che ci hanno votati alle Europee a dare il proprio voto a Matteo Biffoni».