1024px chess set met 138425

Il 26 maggio 1851 a Londra inizia il primo torneo internazionale di scacchi, in concomitanza con l’inizio della Esposizione Universale. Al torneo partecipano giocatori britannici, tedeschi, francesi, ungheresi e russi.

Nel maggio 1851, Londra organizzò la Esposizione Universale per mostrare al mondo l’industria e la tecnologia britanniche e la fiorente comunità scacchistica londinese si sentì obbligata a fare qualcosa di simile per gli scacchi. Il maestro di scacchi inglese Howard Staunton ha quindi proposto e poi ha preso l’iniziativa dell’organizzazione del primo torneo internazionale in assoluto, che si sarebbe tenuto contemporaneamente all’Esposizione Staunton riteneva che la Grande Esposizione rappresentasse un’opportunità unica perché le difficoltà che solitamente ostacolavano la partecipazione internazionale sarebbero state notevolmente ridotte, ad esempio sarebbe stato più facile per i concorrenti ottenere passaporti e congedarsi dal lavoro.

Staunton ei suoi colleghi avevano obiettivi ambiziosi per questo torneo, inclusa la convocazione di un “Parlamento degli scacchi” per: completare la standardizzazione delle mosse e delle altre regole, poiché c’erano ancora differenze nazionali sebbene piccole e alcune contraddizioni; standardizzare la notazione scacchistica; concordare i limiti di tempo. Staunton ha anche proposto la produzione di un compendio che mostrasse ciò che si sapeva sulle aperture degli scacchi, preferibilmente come tavola. Dal momento che pensava non ci sarebbe stato il tempo per una singola sessione del “Parlamento degli scacchi” per gestire anche questo, suggerì ulteriori congressi, alcuni forse includendo appassionati che non fossero necessariamente maestri del gioco ai massimi livelli, e un processo di revisione per affrontare questioni controverse e possibili errori nelle decisioni precedenti.

Prima dell’inizio del torneo due commentatori scrissero che il vincitore avrebbe dovuto essere considerato “il campione del mondo di scacchi“; uno era il capitano Hugh Alexander Kennedy, uno degli organizzatori e concorrenti del torneo, mentre l’altro era il Liberty Weekly Tribune nel Missouri. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione che incoronare un campione del mondo fosse un obiettivo formale del torneo.

staunton
Maestro di scacchi inglese Howard Staunton, organizzatore del torneo

Le rivalità tra i gruppi di scacchisti britannici in quel momento portarono il potente London Chess Club a boicottare la competizione. Nonostante questi ostacoli, Staunton raccolse 500 sterline per il montepremi, una somma considerevole nel 1851 corrispondente a un valore di circa 359.000 sterline nel 2006. Iscrizioni vennero raccolte da club di scacchi in Inghilterra e all’estero. Dalla Francia, le iscrizioni vennero fatte al Café de la Régence e dall’India, il Calcutta Chess Club contribuì con 100 sterline, e inoltre i suoi principali ufficiali John Cochrane e TC. Morton fornirono due dei quattro maggiori contributi personali.

Come parte del progetto, il comitato del London International Tournament organizzò anche un “London Provincial Tournament“, un torneo provinciale per i giocatori britannici che non erano considerati abbastanza esperti per essere invitati a giocare nel Torneo Internazionale.

Il Torneo Internazionale era progettato come una gara a eliminazione diretta che coinvolse sedici dei migliori giocatori d’Europa. Gli accoppiamenti del primo turno furono fatti per sorteggio, senza considerare la forza dei giocatori, cosa che portò all’eliminazione di uno dei favoriti, Lionel Kieseritzky, già al primo turno. Gli inviti erano stati estesi ai maestri stranieri Vincent Grimm, József Szén e Johann Löwenthal dell’Ungheria; Adolf Anderssen, Bernhard Horwitz, Carl Mayet e von der Lasa della Germania; Pierre Charles Fournier de Saint-Amant e Lionel Kieseritzky della Francia e Carl Jaenisch, Alexander Petrov e Ilya Shumov della Russia. I giocatori britannici dovevano essere Howard Staunton, Henry Thomas Buckle, Marmaduke Wyvill, Elijah Williams, il capitano Hugh Alexander Kennedy, Samuel Newham e Henry Bird.

image
Tabella del torneo. Fonte: wikipedia italiana
and00278
Maestro di scacchi tedesco Karl Ernst Adolf Anderssen, vincitore del torneo

Staunton, l’organizzatore del torneo, subì un’amara sconfitta contro Williams per finire con un deludente quarto posto.

Sebbene alcuni commentatori successivi considerassero imperfetto il formato a eliminazione diretta, il vincitore del torneo Anderssen fu generalmente considerato un vincitore meritevole.

Come risultato della vittoria di questo torneo, Anderssen è stato popolarmente riconosciuto come il miglior giocatore d’Europa, anche se per quanto si sa non è mai stato descritto come “campione del mondo”. L’idea di un campione del mondo di scacchi era tuttavia attuale almeno dal 1840, e il primo uso noto del termine “campione del mondo” è del 1845, riferendosi a Staunton e pubblicato in Staunton’s Chess Players’ Chronicle. Wilhelm Steinitz fu ampiamente riconosciuto come “campione del mondo” negli anni ’70 dell’Ottocento, ma la prima gara formale per il titolo mondiale fu la partita del 1886 tra Steinitz e Johannes Zukertort.

Immagine d’apertura: scacchiera risalente al 1800

Bibliografia e fonti varie