consegna targa massimo milano

Una targa per riconoscere impegno, dedizione, costanza e grandissima forza di volontà. Il presidente Antonio Mazzeo: “Orgogliosi per questo grande toscano, esempio per i giovani”. Il consigliere Marco Niccolai: “Determinazione e tenacia sono i suoi tratti

distintivi”

 Una targa per celebrare l’uomo, lo sportivo, il campione. Il Consiglio regionale della Toscana consegna a Massimo Milano, tre volte campione del mondo e 60 volte campione italiano in acque libere nella disciplina del nuoto pinnato, un riconoscimento come segno di attenzione e impegno verso quelli che possono essere considerati sport minori ma che nulla hanno da invidiare a specialità più conosciute. “Abbiamo fatto una scelta: dare voce a chi ne ha meno e raccontare le belle storie della nostra Toscana. Lo stiamo facendo nel mondo dell’università, della ricerca, nell’associazionismo sportivo e non a caso stiamo premiando le società più longeve, quelle che hanno raggiunto i 100 anni di storia” commenta il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mazzeo.

Nel consegnare la targa a Massimo Milano, fortemente voluta dal consigliere regionale Marco Niccolai, il presidente ribadisce le doti del pluricampione e l’esempio che può essere per le ragazze e ai ragazzi: “Massimo dimostra che con impegno, dedizione e costanza si possono raggiungere risultati importanti. Siamo orgogliosi dei suoi traguardi”.

“La determinazione e la tenacia sono tratti distintivi del carattere di Massimo che per me è anche un amico, non solo uno straordinario campione. Questo riconoscimento è certamente meritato ma rappresenta anche un forte messaggio sul valore della pratica sportiva” dichiara il consigliere Niccolai. “Come Consiglio e Regione sosteniamo con forza il rifacimento degli impianti sportivi e grande attenzione l’abbiamo riservata alle piscine restando al fianco di associazioni e Comuni. Senza gli impianti – sottolinea – non arrivano campioni come Massimo”.

Emozionato il pluricampione dimostra “grande soddisfazione e orgoglio” per il riconoscimento. “Non me l’aspettavo. Ho iniziato a nuotare a 6 anni. Questa disciplina è prima di tutto una grandissima passione. Questa targa, dopo i titoli, è risultato di una vita di allenamenti quotidiani” conclude Milano.


Il nuotatore grossetano Massimo Milano ha conquistato il doppio titolo mondiale ai campionati del mondo “master in acque libere di nuoto pinnato”, con i colori della Società Gao Brinella di Orbetello. Il mondiale 2022 si è disputato in Piemonte sul lago Viverone e si è svolto su due gare, la prima sulla lunghezza di 1 chilometro, mentre la seconda è stata sui 3 chilometri. L’atleta aveva già conquistato il titolo mondiale nella stessa specialità nel 2019.