Danni ad alcuni edifici e persone in strada per le 36 scosse di terremoto che hanno colpito il Mugello. La più forte di magnitudo 4,5 registrata alle 4,37. Bloccata per ore, per verifiche, la circolazione ferroviaria.

La scossa, avente come epicentro Scarperia e San Pietro, si è sentita fino alla provincia di Lucca, passando per tutta la Firenze-Mare , e fino a nord a Bologna.

In molto sono usciti fuori di casa a Scarperia e nel Mugello, ma anche a Prato e nei dintorni, specialmente sul versante appenninico dell’alta Valbisenzio.

Secondo una dichiarazione del presidente della regione Enrico Rossi, non risultano danni a persone. Alcune strutture tuttavia, hanno subito danni, tra cui crepe e lesioni, come avvenuto alla chiesa di Barberino o al campanile di Cavallina.

Il sindaco di Firenze Nardella ha affermato che è stata chiusa la chiesa di San Silvestro a Barberino del Mugello. Chiusi anche il municipio e la caserma dei carabinieri forestali. Circa 70 le persone rimaste attualmente fuori casa, un numero probabilmente, dice il sindaco, destinato ad aumentare.