YOU ARE VERDI

Esperienza disponibile dal 20 maggio al 31 dicembre 2023 “Torniamo all’antico e sarà il progresso”Giuseppe Verdi www.youareverdi.it
Way Experience, la media company tra i leader in Italia dei progetti di Virtual Reality nel settore del turismo culturale e vincitrice dell’Oscar dell’Innovazione – Premio Angi 2022, presenta You Are Verdiun nuovo viaggio nel tempo e nello spazio ideato e realizzato per raccontare e fare vivere in prima persona al visitatore/spettatore la storia di Giuseppe Verdi
La start-up innovativa specializzata nella produzione e distribuzione al grande pubblico di esperienze immersive culturali e turistiche è attiva dal 2019 e oggi rappresenta una realtà di riferimento nel settore di innovazione culturale: ha vinto, infatti, l’Oscar dell’innovazione – Premio Angi 2022 ed è stata selezionata nell’ambito Impact4Art per un investimento “impact” della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore. 
You Are Verdi è un nuovo appassionante progetto tra reale e virtuale dedicato al più noto e popolare compositore italiano a cui La Scala di Milano renderà omaggio per l’apertura della nuova stagione con la Prima del 7 dicembre che sarà il Don Carlo.
 
Un vero e proprio viaggio nel tempo durante il quale, per cinque volte, i partecipanti saranno trasportati nell’incredibile storia di Giuseppe Verdi grazie alla tecnologia di Virtual Reality e a fedeli ricostruzioni filologiche della Milano dell’epoca.

Verdi e Milano: un rapporto d’amore e contrasti
Giuseppe Verdi e Milano: uno stretto legame che durerà per tutta la vita del Maestro a partire dall’estate del 1832 quando il giovane Verdi presentò la sua domanda di ammissione al Conservatorio senza essere ammesso.
Milano fu il luogo della sua formazione, della sua collaborazione con Casa Ricordi, che pubblicò anche in seguito tutte le sue opere; fu il salotto dove conobbe la sua seconda moglie, la soprano Giuseppina Strepponi, e la città che, con il suo Teatro alla Scala, decretò il suo primo successo. Ma Milano fu anche la città che lasciò, insoddisfatto di come vennero trattate le sue opere, per quasi un ventennio, per andare a Parigi e a Londra dove invece le sue composizioni ricevettero grandi approvazioni. Un rapporto ambivalente di passioni e contrasti che segnò tutta la vita del compositore.
Il narratore interno alle scene di questa nuova esperienza è proprio Giuseppe Verdi, interpretato da Luciano Bertoli, che guiderà i visitatori alla scoperta della sua vita. Gli spettatori saranno immersi nella storia del Risorgimento grazie alle più famose arie del musicista, dal Nabucco all’Otello, dalla trilogia popolare all’Aida.
 
Tutte le musiche presenti all’interno dell’esperienza You Are Verdi sono state eseguite dall’orchestra THAIS composta, per l’occasione, da dieci violini, tre viole, tre violoncelli, due contrabbassi, due flauti, due oboi, due clarinetti, due fagotti, due corni, quattro trombe, tre tromboni, una tuba e due percussioni e il coro di quaranta voci della Corale Lirica Ambrosiana; il tutto diretto dal maestro Roberto Ardigò.
 
Una meravigliosa experience immersiva:
Un cammino nelle vie della città meneghina accompagnati da una guida culturale e da una straordinaria performance attoriale, scritta in collaborazione con il regista Libero Stelluti.
                                                                                               
Il percorso fisico si snoda nel centro di Milano alla scoperta dei luoghi verdiani che hanno accolto il giovane compositore: dal Teatro alla Scala, al Grand Hotel Et De Milan, fino alla casa di Manzoni e Piazza S. Fedele.

Il percorso in cinque tappe
La scena iniziale racconta la sera della prima del Nabucco, il 9 marzo 1842. Gli spettatori si ritrovano in un vicolo delle contrade storiche di Milano, dove, attorno a loro, fermenta la vita della Milano dell’epoca. Potranno osservare il Teatro alla Scala e scoprire che a metà Ottocento non era ancora stata costruita la piazza prospiciente a questo. Le luci del Teatro si accendono: è l’inizio dell’opera che renderà famoso il giovane Verdi. La scena sarà accompagnata dall’Ouverture del Nabucco.
 
La seconda scena descrive i tumulti popolari della Milano del 1848 che invadono la città. I partecipanti saranno immersi negli ultimi attimi della battaglia tra i fumi e la polvere. Verdi rievoca le Cinque Giornate, racconta di volere l’Italia libera dal dominio straniero e che con la sua arte può̀ sostenere la rivoluzione in atto. La scena sarà accompagnata dal Dies Irae della Messa da Requiem per Alessandro Manzoni.
                                                                      
Nella terza scena, gli spettatori si ritrovano nella villa di Verdi a Sant’Agata. Verdi componeva sulla scrivania, davanti allo spartito, di notte. In questa scena si vuole raccontare l’ispirazione che aveva Verdi mentre componeva, il suo atto creativo. Alcune note musicali compaiono attorno agli spettatori, fluttuando nell’aria successivamente unendosi come a formare un motivetto. La scena sarà accompagnata dal Preludio della Traviata.
 
Verdi racconta, nella quarta scena, gli artigiani e le maestranze nel teatro d’opera, che insieme alla sua musica e al libretto, creano il melodramma. Dietro le quinte, una macchina complessa ma perfetta, fatta di maestri artigiani che costruiscono giorno per giorno, con ineguagliata competenza e passione, il successo delle opere. Gli spettatori potranno godere di un punto di vista privilegiato dell’Aida e la scena sarà accompagnata dalla Marcia Trionfale dell’Aida.
 
L’ultima scena è celebrativa: gli spettatori vivranno l’ultimo saluto a Verdi rappresentato dalla più imponente manifestazione popolare della storia di Milano e forse d’Italia. Questo momento fu non solo l’addio a un grande uomo, ma anche a una certa Italia e al suo Risorgimento. I partecipanti possono osservare, da un balcone in pieno centro di Milano, la folla di 300.000 persone che si unirono al corteo, guidato in testa da un coro di 820 voci dirette dal Maestro Arturo Toscanini che intonavano il “Va Pensiero”. Proprio per questo motivo, la scena sarà accompagnata dal “Va Pensiero” del Nabucco.                                                       

You Are Verdi è un omaggio che Way ha voluto fare a uno dei personaggi più importanti della storia d’Italia. Come sempre, abbiamo lavorato per creare un’esperienza intensa: non solo un viaggio reale nei luoghi verdiani più belli di Milano, ma anche un viaggio virtuale alla scoperta della vita e della musica del grande Maestro di Busseto, un vero e proprio viaggio nel tempo reso possibile grazie alle nuove tecnologie di Virtual Reality – afferma Marco Pizzoni CEO e Co-founder di Way -. Crediamo che riscoprire la figura umana di Verdi, la sua integrità, il suo coraggio e la sua arte possa donare a tutti, e in particolare ai giovani, un grande esempio a cui aspirare. Per realizzare questo straordinario progetto, come accade nelle grandi produzioni operistiche, è stata necessaria l’armonia di molti differenti talenti: oltre al team di Way, hanno lavorato oltre 200 persone tra musicisti, scrittori, registi, fonici, programmatori e artisti digitali”.


CARTELLA STAMPA


WAY Experience è una start up innovativa specializzata nella produzione e distribuzione al grande pubblico di esperienze immersive culturali e turistiche. Attiva dal 2019, fondata da Pier Francesco Jelmoni e Marco Pizzoni, è oggi una realtà di riferimento nel settore di innovazione culturale. Negli anni, oltre 80.000 persone hanno partecipato ai progetti di WAY Experience, tra gli altri si ricordano: You Are Leo, The R-evolution Park, You Are Darwin, Geronimo Stilton Live Experience – Viaggio nel Tempo
 
WAY Experience è vincitrice dell’Oscar dell’Innovazione Premio Angi 2022 nella sezione Cultura e Turismo e ha avuto la menzione al Compasso d’Oro di Milano nel 2022. – www.wayexperience.it

Informazioni:
www.youareverdi.it
I tour saranno disponibili dal 20 maggio al 31 dicembre 2023
I tour hanno una capienza di 37 persone.
I tour si svolgeranno durante il weekend, circa ogni 45 minuti dalle 10.00 alle 20.00 (gli orari variano in base alle stagionalità – consultare il sito per rimanere aggiornati in tempo reale sugli orari dei tour)
È richiesto ai partecipanti di presentarsi 15 minuti prima dell’inizio dell’esperienza.
Il punto di ritrovo per i partecipanti è in Piazza della Scala: una bike brandizzata segnalerà il luogo di incontro e distribuzione dei visori.
 
Prezzi:
Intero: 25 €
Under 16: 20 €
 
Ufficio Stampa Mostra
Studio Battage, Milano
Margherita Baleni
Laura Cometa