100 canti firenze banner web (002)

In Santa Croce, domenica 3 dicembre, dalle 10

Duecentodieci i cantori, apre il sindaco. Letture anche in ucraino e arabo

Collaborazione tra l’Associazione Culter e l’Opera di Santa Croce

Firenze, 29 novembre 2023 – Torna, dopo dieci anni, 100 Canti per Firenze, lo storico progetto ideato dall’Associazione Culter che, per l’edizione 2023, viene promosso con la collaborazione dell’Opera di Santa Croce. L’iniziativa coinvolge un grande numero di persone in una performance popolare, in cui tutti i partecipanti diventano protagonisti dando voce, insieme, alla lettura integrale della Divina CommediaSono 210 i cantori e le cantrici che insieme declamano la poesia di Dante, con un’età che va dagli 11 agli 85 anni, 6 le lingue utilizzate fra cui arabo, portoghese, ucraino e albanese.

La maratona dantesca, giunta all’undicesima edizione, verrà accolta domenica 3 dicembre, dai chiostri, il loggiato e il Cenacolo di Santa Croce, dando vita così a un’esperienza coinvolgente dove si intrecciano letteratura, arte e storia. Così l’inesauribile valore della poesia dantesca diventa contemporaneo e trasforma all’improvviso ogni visitatore in uno spettatore.  La lettura del primo canto dell’Inferno è affidata al sindaco Dario Nardella, Cristina Acidini, presidente dell’Opera di Santa Croce, declama l’XI del Purgatorio mentre la vicesindaca, Alessia Bettini, legge il V dell’Inferno.

L’iniziativa vede il contributo del Comune di Firenze, della Città metropolitana di Firenze e della Fondazione CR Firenze. La direzione artistica e la formazione dei cantori e delle cantrici sono affidate a Franco Palmieri e Francesco Rainero.

Questa nuova edizione registra il significativo coinvolgimento degli Istituti scolastici di Firenze, della Casa circondariale La Dogaia di Prato e dell’Istituto Mario Gozzini di Firenze. Protagonisti anche le ragazze e i ragazzi di Trisomia 21, un gruppo di donne che partecipano ai corsi di Sheep Italia e un gruppo di mediatrici e mediatori del progetto Amir. Molti i momenti da non perdere: il XXVI canto dell’Inferno è affidato al gruppo di mediatori e mediatrici del progetto Amir che leggono il in arabo, portoghese, albanese e italiano, oltre al XV del Purgatorio letto in ucraino da una donna rifugiata a Firenze a causa del conflitto.

Molti i cantori e le cantrici storiche: da Riccardo Pratesi, che negli anni ha imparato a memoria tutti i 100 canti e che nell’occasione legge tra gli altri il XIII canto del Paradiso, ai gruppi che da quasi vent’anni partecipano con entusiasmo alla manifestazione, ma anche intere classi scolastiche e persone che per la prima volta affrontano il testo dantesco.

L’Ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria tramite il sito www.santacroceopera.it

L’ingresso per il pubblico è da Piazza Santa Croce, 16. Il biglietto è valido per tutta la durata della manifestazione e garantisce l’accesso all’interno del complesso monumentale di Santa Croce.

Numerosi le istituzioni e i soggetti che hanno collaborato: Accademia Musicale di Firenze, Amir Project, Associazione Le Curandaie, Biblioteca civica “Girolamo Tartarotti” di Rovereto, Casa circondariale La Dogaia Prato, CPIA Firenze 1, Istituto Italiano di Cultura Il Cairo, Istituto Mario Gozzini Firenze, Li.Be – Libera Bellezza Associazione Culturale, Liceo Classico Galileo, Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci, Scuola Secondaria Giovanni Papini Rignano sull’Arno, Sezione carceraria Istituto Dagomari, Sezione carceraria Istituto Datini, Sheep Italia, Stazione Utopia, Trisomia 21 e Sofia Danti, Francesco Mario.

Il programma

La manifestazione inizia alle ore 10 con i saluti istituzionali e la lettura del I Canto dell’Inferno. Alle 10.30 prende avvio l’evento nelle tre postazioni all’interno del complesso monumentale di Santa Croce (Cenacolo per l’Inferno, secondo chiostro per il Purgatorio e loggiato sud per il Paradiso) inizierà la lettura delle tre cantiche che andrà avanti in simultanea e senza interruzioni.  Alle 15.45 e alle 16.00 (doppia replica) e conclusione con la lettura corale del XXXIII Canto del Paradiso con il celebre Inno alla Vergine. Info www.culter.it