4 novembre > 14 dicembreLA DEMOCRAZIA DEL CORPO 2023Un progetto di Virgilio Sieni

La Democrazia del corpo 2023 si articola in oltre un mese di programmazione con le proposte di maestri e giovani autori tra i più significativi della scena contemporanea. CANGO, dal 4 novembre al 14 dicembre, accoglie performance, spettacoli e pratiche di Motus, Chiara Guidi, Jacopo Jenna, Roberto Zappalà, Alessandro Marzotto Levy, Claudia Caldarano e Simone Graziano, Cristiana Morganti.

L’indagine sulla danza, sui linguaggi del corpo e le declinazioni performative agisce nel tempo delle azioni che riflettono su come le cose e gli altri tendono verso i gesti d’avvicinamento: il tempo passato e il tempo futuro s’avvicinano alla responsabilità del presente, al vivere il presente nelle sue forme poetiche e dunque politiche quale meta di scambio tra le generazioni che si succedono. La Democrazia del corpo elabora forme di sensibilizzazione e condivisione dell’arte, restituendo processi creativi, risonanze, visioni, ricerche e percorsi di trasmissione che concorrono ad ampliare l’esperienza artistica, culturale e partecipativa per tracciare una mappa emozionale, espressiva, percettiva tra artisti e pubblico, comunità e territorio.

Un progetto di Virgilio Sieni, a cura del Centro di Rilevante Interesse per la Danza, con il sostegno di MiC Ministero della Cultura, Fondazione CR Firenze, Comune di Firenze, Regione Toscana.

MOTUS apre questa nuova sezione de LA DEMOCRAZIA DEL CORPO a CANGO SABATO ore 19 e DOMENICA ore 17 con OF THE NIGHTINGALE I ENVY THE FATE (Dell’usignolo invidio la sorte), una performance-grido dove la battaglia di Cassandra è rievocata dal corpo-voce di STEFANIA TANSINI.

  • sabato 4 novembre ore 19.00
  • domenica 5 novembre ore 17.00

MOTUS

OF THE NIGHTINGALE I ENVY THE FATE

(Dell’usignolo invidio la sorte)

Ideazione e regia Daniela Nicolò e Enrico Casagrande

con Stefania Tansini

drammaturgia Daniela Nicolò

suono dal vivo Enrico Casagrande

ambienti sonori Demetrio Cecchitelli

direzione tecnica e disegno luci Theo Longuemare

brano musicale R.Y.F. (Francesca Morello)

props in lattice_vvxxii – abito Boboutic Firenze – assistente costumista e scenografa Susana Botero

foto Ilaria Depari – illustrazione Lilsis.art – grafica Federico Magli – video Vladimir Bertozzi

produzione Francesca Raimondi – organizzazione e logistica Shaila Chenet

comunicazione Dea Vodopi; promozione Ilaria Depari; ufficio stampa comunicattive.it

distribuzione internazionale Lisa Gilardino

una produzione Motus con TPE / Festival delle Colline Torinesi

residenze artistiche ospitate da Lavanderie a vapore Torino, Centro nazionale di produzione della danza Virgilio Sieni, AMAT Marche

con il supporto di MiC Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna

Per quelle di noi che vivono sul margine

ritte sull’orlo costante della decisione

ostinate e sole

(Audre Lorde, Litania per la sopravvivenza)

Alla sfera animale, dell’incivile, del selvatico è ricondotto il talento di profetessa di Cassandra. Nell’Orestea il corifeo paragona il suo lamento incomprensibile al canto di un usignolo: dalla risposta della “giovane inascoltata” viene il titolo di questa performance-grido, dove la battaglia di Cassandra è rievocata dal corpo-voce di Stefania Tansini nei momenti che precedono la sua ingiusta uccisione come schiava/adultera e ξένη/straniera.

Un rito sciamanico dove si fondono la stereotipica fragilità femminile e il suo spirito di vendetta infuocato, le funeste visioni del futuro, come la prodezza animale, l’eleganza del gesto e dello sbattere di ciglia – usignolo ibridato da piume tropicali che si rifrange in uno spazio alterato – in dialogo con una luce mobile (d’oltremondo?) che la insegue e la sfida. Anche il suo linguaggio oscilla, fluido, fra lucidità e mimetismi animali che lo rendono stridore ostinato e dolcissimo.

Dopo il viaggio agli inferi, torna in superficie trasformata e nutrita dalle larve serpentine della terra, via i piumaggi leggeri, emerge a testa bassa pronta per continuare, perché ancora una volta, non era previsto che noi sopravvivessimo, come scrive una combattente/Cassandra come Audre Lorde.

Biglietto Intero: 10€ _ Biglietto Ridotto: 8€ (under 26/over 65)

Studenti universitari/Scuole danza: 5€ _ Carta Giovani Nazionale: 4€

Carnet: 4 spettacoli 30€ _ Carnet: 7 spettacoli 50€

INFO E PRENOTAZIONI:

biglietteria@virgiliosieni.it

tel: 055 2280525

whatsapp: 331 2922600

www.virgiliosieni.it