locandina gillettefigc play days san giuliano terme (1)

Roma, 5 ottobre 2023 – In occasione della Settimana Europea dello Sport – dal 23 al 30 settembre – Gillette e il Settore Giovanile e Scolastico FIGC sbarcano a San Giuliano Terme (PI) con “Play Days”, il programma di eventi che si estende su tutto il territorio italiano finalizzato alla promozione e alla diffusione dell’attività calcistica tra le bambine all’interno delle scuole calcio.

L’appuntamento è per lunedì 9 ottobre, presso il Centro Sportivo “Giovanni Bui”, dalle ore 16:00 alle 18:00 e sono previste oltre 100 bambine in campo. L’evento si rivolge alle famiglie interessate alla pratica sportiva dei propri figli, coinvolgendo in totale più di 2.000 bambine con giornate all’insegna del divertimento e dello sport

I Play Days segnano una nuova importante tappa del progetto “La passione per il calcio non fa distinzioni” di Gillette e FIGC, nato con l’obiettivo di generare un impatto culturale positivo nella percezione dell’attività calcistica femminile e sostenere concretamente la base del movimento italiano. Il progetto ha parlato non solo ai praticanti e agli appassionati di questo sport, ma anche alle famiglie e in particolare ai papà: infatti, nonostante il calcio femminile sia un fenomeno sportivo in continua crescita, sono ancora diffusi alcuni pregiudizi, soprattutto tra i genitori. A fianco di Gillette, hanno partecipato all’iniziativa anche le Azzurre Lisa Boattin, Barbara Bonansea, Valentina Giacinti, Laura Giuliani, Manuela Giugliano, Elena Linaricon i rispettivi genitori, insiemeagli Ambassador Gillette, Bobo Vieri e Alessandro Cattelan, e Cristiana Capotondi, nel ruolo di madrina e sostenitrice.

“Gillette è da sempre vicino al mondo maschile e dello sport. Affiancare un marchio così conosciuto alla nostra nazionale di calcio femminile e ad attività di educazione e sensibilizzazione di studenti e adulti volte al contrasto di stereotipi e pregiudizi di genere verso le giovani ragazze, esprime con coerenza i valori di uguaglianza, inclusione e parità di genere sostenuti da tutto il gruppo P&G – spiega Paolo Grue, Presidente e Amministratore Delegato di Procter & Gamble in Italia -.Facendo leva sulla popolarità e rilevanza per milioni di persone di un marchio come Gillette, abbiamo scelto di schierarci al fianco delle donne, per coinvolgere il grande pubblico sull’importanza di sostenere la piena libertà di scelta per tutti dello sport che si vuole praticare”.

La collaborazione con Gillette sta avendo un impatto straordinario, sia per i numeri delle bambine coinvolte sia per il valore sociale del messaggio” dichiara Gabriele Gravina, Presidente FIGC – “la promozione del calcio femminile in Italia passa anche attraverso una profonda rivoluzione culturale, di cui la FIGC si sta facendo promotrice da qualche anno a questa parte. Grazie a iniziative come questa puntiamo innanzitutto a rimuovere in famiglia dei veri e propri ostacoli alla pratica sportiva: lasciamo le bambine libere di giocare, il calcio è di tutti!”.

I Play Days di Gillette e il Settore Giovanile e Scolastico FIGC arriveranno in ogni regione italiana, dal 23 settembre al 15 ottobre. Un’occasione per trascorrere una giornata sul campo da gioco, per scoprire e appassionarsi a questo fantastico sport.

I dati sul calcio femminile. In tutto il mondo il calcio femminile è una realtà sempre più affermata. Secondo i dati emersi da una ricerca Gillette condotta insiemeall’Istituto di Ricerca Sociale e di Marketing Eumetra, nell’ambito del progetto, in Italia oggi 1 figlia su 20* del campione intervistato pratica questa disciplina. Inoltre, il 50% dei genitori ritiene che il calcio non sia adatto alle bambine, individuando tra le motivazioni di questa considerazione il fatto che si tratti di uno sport di contatto.

*La ricerca commissionata da Gillette e condotta dall’Istituto di Ricerca Sociale e di Marketing Eumetra è stata effettuata considerando un campione di 1.000 persone (di cui 50% donne e 50% uomini) di età superiore ad anni 18.

Alfiero Rodi