A teatro in bus, dalla Vallata a Prato

COMUNE DI VAIANO                                                               COMUNE DI VERNIO

A teatro in bus, spettacoli e trasporto tutto compreso

Progetto dei Comuni di Vaiano e Vernio in collaborazione con il Teatro Metastasio e il Politeama Pratese

Prenotazioni dal 6 al 30 novembre

Prato, 2 novembre 2023 – Promuovere un rapporto sempre più stretto tra teatro e territorio, tra istituzioni culturali e cittadini.  Guardando a questi obiettivitorna, rinnovato da una proposta più ampia, A teatro in bus, progetto promosso dai Comuni di Vaiano e di Vernio, in collaborazione con il Teatro Metastasio e, per la prima volta, con il Politeama Pratese. Agli appassionati del palcoscenico viene messo a disposizione un pacchetto tutto compreso che prevede alcuni spettacoli della stagione 2023-24 e il servizio di trasporto dalla Vallata direttamente a Prato.

L’iniziativa è stata presentata oggi nella sede della Provincia dalle assessore alla Cultura dei Comuni di Vaiano e Vernio, Fabiana Fioravanti e Maria Lucarini, dal presidente del Teatro Metastasio, Massimo Bressan e dalla presidente del Politeama Pratese, Beatrice Magnolfi.  

“Forte è l’interesse delle nostre amministrazioni per mantenere e rafforzare questo servizio che rappresenta un momento di approfondimento per tutta la cittadinanza”, ha messo in evidenza Fabiana Fioravanti.   “È un progetto in cui crediamo fermamente, un servizio culturale rivolto ai cittadini che abbraccia la proposta d’eccellenza dei teatri pratesi che si integra, rivolgendosi a un pubblico ampio”, ha sottolineato Maria Lucarini.

Positivo anche il giudizio dei presidenti del Met e del Politeama. Un’opportunità per avvicinare tutto il territorio al nostro teatro e renderlo accessibile a tutti, per questo abbiamo subito aderito all’iniziativa che per noi parte come progetto pilota ma che ci auguriamo di portare avanti anche nel futuro», ha spiegato Beatrice Magnolfi. “A teatro in bus è un progetto duraturo e ha una proiezione territoriale ampia e importante – ha fatto notare Massimo Bressan – Tra l’altro valorizza le biblioteche luoghi di mediazione significativi per la crescita comunità locali”.

Ci si si può prenotare a partire da lunedì 6 novembre, e fino al 30 novembre, presso la Biblioteca Basaglia di Vaiano e la Biblioteca Petrarca di Vernio. Il servizio bus parte da San Quirico di Vernio e fa tappa a Mercatale, Vaiano e La Foresta. Se necessarie sono previste anche fermate intermedie.  

La proposta del Teatro Metastasio

Sono cinque gli spettacoli del Metastasio che vengono proposti a chi sceglie di partecipare al progetto A teatro in bus. Si comincia il 14 dicembre con Uno, due, tre! Una produzione del Teatro Metastasio dal testo di Ferenc Molnar. Si tratta di una prima nazionale, capolavoro di velocità, cinismo e comicità per la regia de I sacchi di sabbia. Sul palcoscenico Giulia Gallo, Massimo Grigò, Annibale Pavone e Tommaso Taddei. Lo spettacolo è prodotto dal Teatro Metastasio con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato.

Nell’adattamento di Uno, due e tre!, commedia di Ferenc Molnar che nel 1961 divenne un film per la regia di Billy Wilder si riconosce la virtù della leggerezza che caratterizza l’artigianale ricerca de I Sacchi di Sabbia.

Il 1° febbraio c’è Rimbabimenti – Un Ted talk senescente in salsa Punk di e con Andrea CosentinoSul palcoscenico del Fabbricone un buffo gioco sulla traccia del tempo e delle sue contraddizioni. È una suggestiva performance caratterizzata da un misto esplosivo di comicità e poesia.

Si illumina la notte è lo spettacolo in programma giovedì 22 febbraio. Si tratta di una prima nazionale.Regia, drammaturgia, scene sono di Livia Gionfrida che ha lavorato su un testo di Franco Scaldati.   Anche questa è una produzione del Metastasio con Teatro Metropopolare. Dal 2020 la regista e drammaturga Livia Gionfrida porta avanti un singolare progetto di ricerca intorno l’opera di Franco Scaldati, artista palermitano, un dialogo da cui sviluppa drammaturgie originali.

La casa dei Rosmer – Rosmersholm, da Henrik Ibsen, è di scena giovedì 21 marzo. Progetto, elaborazione drammaturgica e regia sono di Elena Bucci e Marco Sgrosso
È una prima nazionale, produzione di Teatro Metastasio, Centro Teatrale Bresciano, EmiliaRomagna Teatro ERT/Teatro Nazionale. Casa Rosmer è un palcoscenico ed è il mondo in una sorta di favola cupa dalle tinte fantastiche: Elena Bucci e Marco Sgrosso abitano un turbolento interno ibseniano, l’austera Casa Rosmer, dimora di una famiglia che vanta una centenaria genealogia di uomini di valore – di chiesa, politici, governanti – vissuti secondo i valori della tradizione.

Giovedì 18 aprile c’è Lieto fine, prima assolutadi e con Alessandro Benvenuti
Dopo aver messo in scena Un Comico Fatto di Sangue (2013) e Panico ma Rosa (2020), Alessandro Benvenuti conclude con Lieto fine la trilogia del Dinosauro CanterinoLa storia racconta di una bicicletta multifunzionale che attende tutti i giorni il proprio pedalatore dentro un box poco attendibile, arredato con scarne ed essenziali memorie. Colui che ogni giorno la mette in funzione la è un uomo che attraverso gli auricolari del suo cellulare è costantemente in contatto con decine di voci di persone care, amici, importuni e suoni vari…

Il pacchetto del Teatro Metastasio comprende 5 spettacoli e il servizio bus (euro 110, ridotto gruppi euro 71). Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 20.45.

La proposta del Politeama Pratese

La stagione 23/24 del Politeama porta un titolo suggestivo, Planare dall’alto. Sono due gli spettacoli del mini abbonamento proposto a chi aderisce al progetto A Teatro in bus.
Si parte con 1984, 
da George Orwell con Ninni Bruschetta, Giancarlo Commare e Violante Placido per laregia di Giancarlo Nicoletti, in programma domenica 14 gennaio, alle ore 16.

Il secondo appuntamento è con Il calamaro gigante dall’omonimo romanzo di Fabio Genovesi con Angela Finocchiaro, Bruno Stori per la regia Carlo Sciaccaluga. Lo spettacolo è in programma domenica 7 aprile, sempre alle ore 16. 

Una delle linee portanti della programmazione del Politeama è il rapporto fra teatro e letteratura, con la trasposizione scenica di grandi pagine di romanzi del passato e del presente. In questo filone s’inseriscono gli spettacoli 1984 di George Orwell, nuova produzione a metà fra thriller, storia romantica, grande letteratura e noir, e Il calamaro gigante ispirato a un romanzo scritto dall’autore toscano Fabio Genovesi che vede protagonista una grande signora della scena: Angela Finocchiaro, insieme a Bruno Stori e a otto giovani performer, si muove in un mondo popolato di meraviglie e creature fantastiche. Anche in questo caso si tratta di un nuovissimo allestimento.

Il Politeama Pratese metterà a disposizione degli spettatori e delle spettatrici residenti a Vaiano e Vernio un mini abbonamento a due spettacoli con biglietto ridotto (euro 35).

Info e contatti per gli abbonatiBiblioteca Comunale Franco Basaglia Vaiano 0574 942479 – bibliotecabasaglia@comune.vaiano.po.it/ Biblioteca Popolare Petrarca Vernio 0574 957760 – info@bibliotecapetrarca.com/ Ufficio Associato Cultura e Promozione del Territorio 0574 931065/931264 – eventi@bisenzio.it

www.comune.vernio.po.it/novita/eventi/insieme-a-teatro-in-bus-2023-2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *