Home Cultura Mostre <strong>ARTIGIANATO E PALAZZO XXIX EDIZIONE</strong>15/17 settembre 2023Giardino Corsini, Firenze

ARTIGIANATO E PALAZZO XXIX EDIZIONE15/17 settembre 2023Giardino Corsini, Firenze

0
<strong>ARTIGIANATO E PALAZZO XXIX EDIZIONE</strong>15/17 settembre 2023Giardino Corsini, Firenze


MÉTIERS D’EXCELLENCE LVMH
ARTEX: MATERIA E VIRTUOSISMOLA GRANDE BELLEZZA BY STARHOTELSPROTAGONISTI DELLA PROSSIMA EDIZIONE
“L’ARTIGIANATO CHE UNISCE, L’ARTIGIANATO CHE INCLUDE”PROGETTO SOCIALE 2023
UNA NUOVA SELEZIONE DI ESPOSITORI
“ABBRACCIA LA LOGGIA DEL BUONTALENTI”CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER IL RESTAURODEL SIMBOLO INCONFONDIBILE DELLA MOSTRA

MI 06|06|23             Artigianato e Palazzo XXIX dal 15 al 17 settembre al Giardino di Palazzo Corsini darà vita anche quest’anno ad una nuova narrazione visiva rivelando prospettive diverse del saper fare attraverso il dialogo di tre grandi progetti che vedrà protagonisti: Métiers d’Excellence LVMH, Artex, Starhotels.
“Con questo tris d’assi vogliamo offrire un’occasione di approfondimento e di coinvolgimento dei giovani su aspetti diversi dell’alto artigianato sottolineandone il valore e le sue capacità d’innovazione. E’ una questione di cultura prima ancora che di risorse: servono visione e conoscenza se vogliamo garantire un futuro alle nostre Arti e Mestieri, di fronte a un mondo che si confronta con l’intelligenza artificiale“, dichiarano Sabina Corsini presidente dell’Associazione Giardino Corsini e Neri Torrigiani organizzatore della Mostra. Sancisce la grande attenzione verso i giovani la presenza per la prima volta in Mostra e il debutto della collaborazione con Métiers d’Excellence LVMH, programma del Gruppo LVMH nato nel 2021 con l’obiettivo di trasmettere, valorizzare, rivelare lo straordinario patrimonio dei mestieri d’eccellenzaSABINA CORSINI

nel desiderio di attrarre una nuova generazione e reclutare i migliori talenti, per far nascere in loro una vocazione e una passione così da poter portare avanti la grande tradizione di mestieri del savoir-faire.
Grazie all’accordo siglato con Artigianato e Palazzo quest’anno tutti i giovani under 25 avranno accesso gratuito al Giardino Corsini nei giorni della Mostra e potranno scoprire tutti gli aspetti del creare artigiano partecipando ai workshop e ai piccoli laboratori proposti dalle tante maison che fanno capo al Gruppo LVMH negli spazi dedicati ai lati del viale centrale del Giardino Corsini.“Attrarre le giovani generazioni verso le professioni del Made in Italy è un obiettivo fondamentale per Métiers d’Excellence LVMH. Con il nostro supporto all’evento Artigianato e Palazzo 2023, volto ad assicurare l’ingresso gratuito a tutti i visitatori under 25, ci impegniamo a dare sempre più valore ai mestieri della creazione, dell’artigianato e della customer experience.”, dichiara Alexandre Boquel, Direttore Métiers d’Excellence LVMH.
Il Gruppo LVMH conta più di 75 Maison al suo interno, operanti in 6 settori di attività differenti. Grazie alla ricchezza e alla diversità delle sue Maison sono stati individuati più di 280 mestieri d’eccellenza, operati da oltre 100.000 collaboratori in tutto il mondo, negli ambiti della Creazione, dell’Artigianato e della Customer Experience. Questi mestieri, spesso poco conosciuti ma indispensabili per il successo delle Maison, vengono messi in primo piano grazie al progetto Métiers d’Excellence LVMH per far conoscere queste professioni al grande pubblico, specialmente alle giovani generazioni.
Per questo motivo, nel 2014 in Francia e nel 2017 in Italia, nasce il progetto dell’Istituto dei Mestieri d’Eccellenza che offre programmi di formazione gratuiti; ad oggi, in Italia, sono presenti più di 20 corsi di formazione neglia ambiti dell’Artigianato e della Customer Experience. Métiers d’Excellence LVMH, inoltre, si impegna anche nella valorizzazione e protezione dei savoir-faire esterni al Gruppo. Per questo motivo, negli ultimi due anni, due sono state le iniziative di spicco: la collaborazione tra l’artista bolognese Francesca Pasquali – che utilizza materiali di scarto per le sue opere – e Simona Iannini, artigiana acquilana esperta di tombolo la cui opera “Punto Plastico” è stata presentata lo scorso novembre a Parigi, nonché il “Premio Maestri d’Eccellenza”, creato in collaborazione con CNMI e Confartigianato, per dare sostegno agli artigiani del Made in Italy.
“Materia e Virtuosismo” è, invece, il titolo della mostra collettiva realizzata nell’ambito del progetto Galleria dell’Artigianato che dal 2005 presenta temi ed interpreti delle eccellenze toscane in Italia e all’estero e che si avvale da anni della curatela scientifica di Jean Blanchaert. La mostra è promossa da Artex – Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana ed è allestita nello Spazio Focus su progetto dello Studio Lavanguardia.
Per questa edizione, che si svolge nell’Anno Europeo delle Skills istituito dalla Commissione Europea, saranno messi in scena oggetti realizzati grazie alle migliori capacità tecniche e creative che il territorio toscano possa esprimere. L’eccellenza del saper fare artigiano diventa vero e proprio virtuosismo, declinato nei diversi materiali e nelle varie tecniche di lavorazione“, spiega Elisa Guidi Coordinatore di Artex.
L’esposizione vuole mostrare, valorizzare, far conoscere e ammirare i livelli eccezionali che esperienza e tecnica raggiungono quando generano veri e propri capolavori, che suscitano il desiderio di essere custoditi dalle generazioni presenti e future per continuare ad essere ammirati nel tempo. Simbolo delle infinite capacità creative dell’uomo, e della sua tensione a conoscere e sfidare i limiti della materia.
Starhotels porterà nella Limonaia Grandi Maestri di Giardino Corsini La Grande Bellezza – The Dream Factory, il progetto di mecenatismo contemporaneo promosso dal Gruppo alberghiero fiorentino per la valorizzazione dell’alto artigianato italiano. Saranno in mostra le creazioni firmate dalla designer Sara Ricciardi, nate dalla contaminazione virtuosa tra artigianato e ospitalità di eccellenza: l’affascinante collezione in vetro soffiato per la tavola Cloris, a comporre una suggestiva tavola di Primavera che si declina in piatti, calici, vasi portafiore, portacandela e alzate dell’impresa trevigiana Vetrarti, conosciuta per la produzione di vetro muranese di grande qualità. La preziosa tovaglia in lino ricamata di petali multicolore realizzata da Tessilarte, storica azienda fiorentina di biancheria di pregio per la casa, completa ed esalta la bellezza delle creazioni. Si aggiunge il diffusore di fragranze Phoenix, contenitore scultura realizzato per i 40 anni di Starhotels che richiama l’araba Fenice e simboleggia il continuo rinnovarsi dell’ispirazione artistica e della bellezza. Per la sua realizzazione sono stati coinvolti la maison di profumi torinese Diletta Tonatto, la storica fornace muranese Mian, il laboratorio milanese di metalli Silver Tre.“Con una tavola 100% Made in Italy desideriamo portare all’attenzione la capacità della bellezza di suscitare emozione e condivisione, e della vocazione dell’artigianato di dare un’anima anche a oggetti di uso comune. Per questo motivo Starhotels conferma con ancora maggior convinzione l’impegno nella tutela e promozione dell’alto saper fare italiano”, commenta Elisabetta Fabri, Presidente e AD di Starhotels, ispiratrice appassionata del progetto La Grande Bellezza.
Il progetto “La Grande Bellezza” promosso da Starhotels in collaborazione con OMA – Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Gruppo Editoriale prevede, oltre alla realizzazione di linee di prodotti di alto artigianato a marchio Starhotels sotto la guida di noti designer e in collaborazione con i migliori artigiani italiani, il coinvolgimento dei maestri d’arte di eccellenza nella ristrutturazione degli hotel;  incontri, eventi, mostre, promossi da Starhotels nei propri spazi; un Premio biennale dedicato agli artigiani per la produzione di opere sulla base di concept legati all’hospitality; il supporto alla formazione dei giovani maestri artigiani ed altre azioni a sostegno dell’artigianato e dei suoi protagonisti.
“L’ARTIGIANATO CHE UNISCE, L’ARTIGIANATO CHE INCLUDE“. PROGETTO SOCIALE 2023
Prosegue l’attenzione per il sociale da parte di Artigianato e Palazzo che, grazie al sostegno dei fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, accoglierà in Mostra cinque cooperative sociali – riunite nell’Androne di Palazzo Corsini – dove i ragazzi affetti da diverse disabilità potranno esporre e vendere le loro creazione, coinvolgere il pubblico con whorkshop e dimostrazioni dal vivo. Le Cooperative in Mostra saranno: Trisomia 21, accessori e oggettistica realizzati con tecniche diverse da ragazzi con sindrome di Down. Made in Sipario, un laboratorio di artigianato dove lavorano “artisti speciali” disabili che decorano a mano carta, ceramica, legno e tessuto per shopping bag, oggettistica per la tavola e la casa. Laboratorio Zanzara, decorazioni arti grafiche innovative realizzati da ragazzi e ragazze con disagi mentali aiutati da una squadra di professionisti dei settori comunicazione visiva, design e arte. Ulisse Piedelibero, una officina dove le biciclette abbandonate provenienti dalla Depositeria Comunale hanno nuova vita: riparate e restaurate dai detenuti nelle officine del carcere fiorentino e rimesse in circolazione; ma anche un laboratorio di formazione di giovani meccanici rivolto ai ragazzi  dell’Istituto minorile. GURI I ZI un marchio etico di tessuti artigianali, per la tavola e la casa, realizzati a telaio nell’ambito del progetto di microimpresa tessile femminile nel Nord dell’Albania avviato nel 2006 per migliorare la vita delle donne, delle loro famiglie e dell’intera comunità oggi dà lavoro e dignità a più di 40 persone.
L’iniziativa rientra nel progetto “L’artigianato che unisce, l’artigianato che include” promosso dall’Associazione Giardino Corsini al fine di favorire sinergie tra quanti hanno scelto l’artigianato come opportunità di inclusione, attraverso corsi di formazione, incontri, azioni di commercializzazione e promozione delle loro competenze e lavori.
“Sono ancora troppo pochi i contesti nei quali le persone con fragilità sociali e disabilità – ma con grandi capacità artigianali e artistiche – possono  mostrare i frutti del proprio talento confrontandosi con un pubblico attento e sensibile“, sottolineano Sabina Corsini e Neri Torrigiani. “Lo scopo di questo nostro progetto è proprio quello di offrire a loro non solo una vetrina sul mondo ma anche una concreta opportunità di esprimere i propri talenti.”.
Fa parte di questo progetto, un programma di “conversazioni” e di incontri a tema sul rapporto tra forma artistica/disabilità e sull’artigianato come forma di inclusione sociale, che saranno organizzati nei tre giorni della mostra per lanciare un appello affinché si investa nella formazione e nella promozione del lavoro artigianale per l’avvio di un progetto di inserimento nel mondo del lavoro.  
TRA GLI ARTIGIANIŠ IN ATTESA DELLA MOSTRA
Anche in questa edizione Artigianato e Palazzo presenterà una nuova selezione di 100 Maestranze artigiane per un viaggio di esperienze tra arte e innovazione.
Tra i protagonisti troveremo Daniele Giannetti, artista multimediale che nei suoi lavori utilizza materiali e linguaggi diversi presenterà le sue ultime ceramiche; l’argentino Daniel Galligani, talento nel digitale e comunicazione multimediale dal forte appeal grafico ha realizzato una collezione di scatole in legno e stampe antiche; il giovane artigiano Cosimo De Vita che incorpora memoria ed esperienza nella nuova serie di sculture “Mythcelium”, realizzate in micelio, materiale organico che muta con il trascorrere del tempo; i mosaici artistici “a commesso” di pietre dure e intarsi dei Fratelli Traversari e gli oggetti in legno dal design  contemporaneo di Biagio Barile. La ceramista francese Catherine Azoulai porterà a Firenze le sue originali ceramiche di ispirazione vegetale e organica, impreziosite con oro e platino; mentre l’artista Stefania Zagli decorerà a mano la porcellana con tecniche sperimentate per decenni alla Ginori. Torna dopo l’assegnazione del Premio Giorgiana Corsini, Ozio Piccolo Studio Tessile di Simone Falli che realizza su telaio in legno – progettato e realizzato da lui stesso – tessuti per accessori e l’arredamento; partono dalla tradizione locale tinti con fibre naturali quelli del laboratorio artigianale La Robbia; applica l’antica tecnica di tessitura dello sfilato abruzzese Patrizia Marcelloni che in mostra dimostrerà come si ottiene il  feltro lavorando fibre di lana con acqua e sapone di Marsiglia. Forme non convenzionali negli occhiali sartoriali di Luca Mariotti e negli oggetti in legno del tornitore Walter Intravaia. Valentina Tocci dell’Officina dei Saponi realizzerà davanti al pubblico sapone biologici artigianali 100% naturali con olio extravergine di oliva, olii nutrienti ed essenziali oltre a erbe tintorie. La comunità monastica femminile dell’Antica Spezieria Santa Maria della Neve porterà da Pratovecchio (AR) profumi ed essenze creati con un attento studio.
“BLOGS & CRAFTS EUROPE”
Giunge alla 10° edizione lo speciale concorso “Blogs & Crafts i giovani artigiani e il web” rivolto a crafts under 35 e giovani influencer e talent lanciato da Artigianato e Palazzo nel 2014 per coinvolgere le nuove generazioni che, con la loro particolare visione sui temi dell’innovazione, portano un contributo fondamentale nei cambiamenti del settore artigiano.
Il nostro auspicio è quello di poter ospitare sempre più giovani e, con la loro presenza nelle Scuderie di Palazzo Corsini – l’esclusiva area in Mostra a loro dedicata – far capire ai visitatori che l’artigianato è una realtà concreta per i giovani“, dichiarano Sabina Corsini e Neri Torrigiani.
Il contest oltrepassa i confini e si apre all’Europa, grazie alla collaborazione con il World Crafts Council Europe.
Aderiamo a Blogs & Crafts con entusiasmo, perché è un progetto che sostiene il futuro dell’artigianato e le nuove generazioni” afferma Elisa Guidi, presidente di World Crafts Council Europe e coordinatrice di Artex. “L’artigianato affonda le radici nella tradizione ma da sempre sa raccontare il mondo e il tempo in cui opera, mostrando grande dinamicità e capacità di innovazione. Oggi questa contemporaneità è fatta da giovani artigiani, che interpretano le antiche tecniche in un’ottica moderna, senza snaturare le origini ma anzi valorizzandole, e da altrettanto giovani blogger che fanno conoscere queste realtà con un linguaggio incisivo che raggiunge tutto il mondo“.
Si rinnova la collaborazione con la Fondazione Ferragamo che organizza per i partecipanti una visita privata all’Archivio della Salvatore Ferragamo, custode della tradizione dell’azienda e di quella artigianalità tanto cara al suo fondatore.
Infine i crafts provenienti dall’estero, ospiti di Artigianato e Palazzo e riuniti nell’area espositiva delle “Scuderie” di Palazzo Corsini. Agli influencer il compito di raccontare live blogging la Mostra sui loro canali social, invitati a Firenze ospiti di Starhotels (per questi ultimi il bando è ancora aperto fino al 14 luglio).
PREMITra le iniziative, l’assegnazione del Premio Perseo all’espositore più apprezzato dal pubblico e il “Premio Giorgiana Corsini” per lo stand più bello che, votato dal Comitato Promotore, dà al vincitore l’opportunità di uno stand omaggio alla edizione 2024.
RACCOLTA FONDI: “ABBRACCIA LA LOGGIA DEL BUONTALENTI”
Prosegue l’impegno di Artigianato e Palazzo a tutela dei Beni Culturali. Dopo quanto fatto in passato per il Museo Ginori, il Museo Stibbert, il Cimitero Monumentale degli Allori, la Chiesa Russa Ortodossa, la Fonte della Fata Morgana, per questa edizione lancia la nuova campagna di raccolta fondi “Abbraccia la Loggia del Buontalenti” che invita il pubblico a diventare parte attiva del restauro di uno dei luoghi simbolo della Mostra.
La raccolta fondi contribuirà al restauro della seicentesca Loggia del Buontalenti di Palazzo Corsini a Firenze, classificata come “bene monumentale” da tutelare e salvaguardare. Come da progetto già approvato dalla Soprintendenza, sono in corso le indagini diagnostiche per poi avviare gli interventi di restauro e recupero conservativo che riguarderanno la Loggia, la Fontana e la terrazza sovrastante.
Al termine dei lavori il Giardino Corsini sarà fruibile gratuitamente al pubblico secondo le indicazioni di una Convenzione che verrà stipulata in seguito con gli Enti preposti.
Ad Artigianato e Palazzo, la Loggia del Buontalenti è da sempre punto di incontro: agorà di artigiani, visitatori, autorità e istituzioni. Ma non solo, negli ultimi anni è il palcoscenico riservato agli artisti, selezionati per talento e generosità, che hanno l’opportunità di esporre in uno straordinario scenario di contaminazioni tra antico e contemporaneo.
A sostegno della campagna “Abbraccia la Loggia del Buontalenti” gli organizzatori hanno chiamato l’artista anglo-norvegese Magnus Gjoen che realizzerà una serie limitata e da collezione di “palle di neve” ispirate a stilemi tardo rinascimentali e barocchi.
L’arte di Gjoen mette in discussione lo stesso concetto di bellezza, sovrapponendo stili e allusioni diverse, combinandole con l’estetica della street art e della pop art.
L’intero ricavato delle donazioni ricevute per le opere confluirà nella raccolta fondi.
Grazie al contributo di tanti, noi di Artigianato e Palazzo ci impegniamo a rendere la Loggia del Buontalenti uno spazio ancor più collettivo e offrire al nostro pubblico un programma di eventi, appuntamenti, mostre, che siano spunto di confronto e riflessione, per costruire il futuro dell’artigianato e consegnarlo alle nuove generazioni “, dichiara Neri Torrigiani organizzatore di Artigianato e Palazzo.
Per informazione e donazione: www.artigianatoepalazzo.it
La campagna si può sostenere in qualsiasi momento con una donazione libera:
Bonifico Bancario:
Associazione Giardino Corsini
c/c n. 50459100000004030 Intesa Sanpaolo Spa – Agenzia 8 / Via il Prato, Firenze _IBAN: IT09 K030 6902 9921 0000 0004 030  – SWIFT: BCITITMMXXX
Causale: Abbraccia la Loggia del Buontalenti
Anche con:
PayPal
 https://www.paypal.me/ARTIGIANATOEPALAZZO

——————————————————
La Mostra Artigianato e Palazzo botteghe artigiane e loro committenze è organizzata e promossa dall’Associazione culturale Giardino Corsini Corsini – senza scopo di lucro e presieduta da Sabina Corsini – impegnata nella valorizzazione e tutela della qualità delle eccellenze artigianali, del valore del fatto a mano e dell’importante patrimonio di conoscenza e tecniche tramandato dai veri maestri artigiani, unici protagonisti del Made in Italy.

La Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO  2023 è realizzata

Grazie al sostegno di
Fondazione CR Firenze
Métiers d’Excellence LVMH
Ad Maiora
Otto per Mille della Chiesa Valdese
Camera di Commercio di Firenze
Fondazione Ferragamo
Publiacqua
Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte
Michelangelo Foundation

In collaborazione con
Artex Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana
World Crafts Council Europe
Starhotels
Toscana Promozione
Fornasetti

Si ringrazia
Intesa Sanpaolo
Università della Cucina Italiana
Inox Metal
La Ménagère
Principe Corsini


Comitato Promotore 2023
Stefano Aluffi Pentini, Jean Blanchaert, Benedikt Bolza, Marcantonio Brandolini d’Adda, Fausto Calderai, Nicolò Castellini Baldissera, Chiarastella Cattana, Matteo Corvino, Maria de’ Peverelli, Costantino D’Orazio, Viola Emaldi, Elisabetta Fabri, Maria Sole Ferragamo, Drusilla Foer, Barnaba Fornasetti, Bona Frescobaldi, Alessandra Galtrucco, Alvar Gonzales Palacios, Francesca Guicciardini, Ferruccio Laviani, Federico Marchetti, Alessia Margiotta Broglio, Martino di Napoli Rampolla, Carlo Orsi, Beatrice Paolozzi Strozzi, Clarice Pecori Giraldi, Natalie Rucellai, Maria Shollenbarger, Luigi Settembrini, Guido Taroni, Simone Todorow.

ARTIGIANATO E PALAZZO XXIX edizione
15/17 settembre 2023
dalle 10,00 alle 19,30
Giardino Corsini, Firenze
Via Il Prato, 58 – Via della Scala, 115
Per informazioni
www.artigianatoepalazzo.it

Facebook e Instagram: artigianatoepalazzo / Twitter: @MostraAeP / YouTube: artigianatoepalazzo_#artigianatoepalazzo    #blogsandcrafts    #ricettedifamiglia

-- 

Studio Maddalena Torricelli
uffici stampa