Numerose chiamate ed email sono arrivate nei giorni scorsi alle associazioni protezionistiche Earth Prato ed Enpa Firenze: i residenti di via Isarco a Prato hanno segnalato la presenza di un cane rinchiuso da settimane in un appartamento. A richiamare l’attenzione dei residenti erano stati gli incessanti e forti lamenti dell’animale ed il cattivo odore che proveniva proprio dall’abitazione dove era detenuto. Hanno avuto così inizio diversi appostamenti davanti all’abitazione oggetto della segnalazione da parte delle Guardie Zoofile Earth Prato ed Enpa Firenze, con l’obiettivo di riuscire ad intercettare il proprietario dell’animale. Gli appostamenti sono durati giorni finché le Guardie Zoofile Earth sono riuscite Martedì sera a notare un uomo che, dopo aver parcheggiato l’auto, stava entrando dalla porta.

Lo scenario che hanno trovato ha lasciato di stucco le stesse Guardie, tanto da non credere a ciò che vedevano i loro occhi. All’interno dell’abitazione era presente un cane le cui condizioni facevano pensare al peggio, era infatti molto magro con ampie zone del corpo senza pelo e costretto a camminare su rifiuti di vario genere. Il pavimento dell’intera abitazione era infatti ricoperto di spazzatura, bottiglie di vetro, scarti di cibo, urina e feci di animale, l’odore era molto forte. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei Carabinieri di Prato.

L’uomo, un cittadino Italiano, è stato denunciato dalle Guardie Zoofile Earth Prato per maltrattamento ed abbandono di animali, il cane è stato sequestrato penalmente e conferito al Canile Comunale di Prato dove sono in corso gli accertamenti sanitari per determinare lo stato di salute dell’animale. L’attività delle Guardie ha avuto inizio alle 20 ed è terminata alle 2 di notte. Per l’uomo è scattata anche la segnalazione ai Servizi Sociali di Prato.

«Questa triste storia è la prova reale che la sinergia tra le associazioni e gli enti locali è fondamentale sotto ogni punto di vista. Questa vicenda ha coinvolto simultaneamente diverse realtà che, con professionalità, hanno svolto un servizio impeccabile: le Guardie Zoofile Earth che sono intervenute sul posto, il servizio SOS Animali che ha condotto il cane al Canile, il Canile Comunale di Prato che ha ospitato l’animale e se ne prenderà cura per tutta la permanenza ed i Servizi Sociali che avranno il compito di assistere l’uomo», commenta il presidente di Earth Prato Cristiano Giannessi.