Cannabis legale sotto stretto controllo, ovvero sicura e in pratica garantita, grazie a un sistema di sensori in grado di monitorare i parametri ambientali della coltivazione. Li ha concepiti, progettati e messi a punto un’azienda di Firenze. Una tecnologia che si suppone si possa applicare a ogni coltivazione di piccole dimensioni, al chiuso, una volta tarata nel modo giusto.

Ma come si può ottimizzare al massimo una produzione agricola indoor rendendo digitale e innovativo il business legato alla coltivazione di una pianta? È la domanda che si è posto Mario Alfieri, titolare di Mystical Italia, azienda agricola con sede nel Chianti e specializzata nella coltivazione, produzione e vendita di cannabis light certificata.

Una sfida non semplice, alla quale il team di Mystical ha saputo dare risposta collaborando con un’altra azienda toscana, la fiorentina PI and BI che dal 2017, fra le proprie Smart Sensing Solutions, annovera anche soluzioni complete ed integrate per il monitoraggio in tempo reale e la gestione automatizzata dei principali parametri legati alla produzione agricola: un servizio completo che comprende l’installazione della strumentazione (sensori ed attuatori) e del software (piattaforma responsive consultabile 24/7 da qualsiasi dispositivo) oltre naturalmente a tutta l’assistenza dedicata necessaria al corretto funzionamento della tecnologia.

“La partnership con Mystical si è tradotta nell’implementazione presso l’area produttiva dell’azienda di un sistema di sensori wireless” spiega Matteo Piccini, CEO di PI and BI “collegati ad una piattaforma che analizza in maniera automatica non soltanto i principali parametri ambientali della coltivazione (Temperatura, Umidità e Pressione dell’aria) ma anche i dati più specificatamente legati alla qualità della vita delle piante (come le percentuali di O2 e CO2, il Pvd, la Conducibilità Elettrica, la Temperatura e l’Umidità del suolo), indispensabili per ottenere il massimo risultato nella coltivazione della Cannabis Light

Attraverso una piattaforma online semplice e intuitiva, completamente personalizzabile, il grower di Mystical Roberto Alfieri è così in grado di monitorare in tempo reale tutti i parametri della produzione. Qualcosa non va negli impianti destinati alla crescita vegetativa? Basta un clic per modificare la temperatura ambientale, il ciclo di accensione delle lampade o la quantità d’acqua erogata dagli irrigatori.

E non finisce qui. La Smart Sensing Solution di PI and BI fornisce precise indicazioni su assorbimenti e consumi, consentendo all’azienda di tenere sempre sotto controllo ed ottimizzare in maniera automatica i consumi elettrici e idrici. “In pochi mesi abbiamo già riscontrato notevoli benefici dall’attivazione di questo sistema”, racconta soddisfatto Mario Alfieri. “Intanto abbiamo potuto correggere alcuni errori relativi a settaggi non ottimizzati del timing luci e del sistema di iniezione di aria dall’esterno. Inoltre, abbiamo raggiunto un obiettivo non meno importante, ossia siamo riusciti a migliorare il processo di standardizzazione del prodotto: avere parametri ugualmente stabili per ogni pianta ci consente di ottenere sempre lo stesso risultato, garantendo l’assoluta qualità delle nostre genetiche e la conseguente riconoscibilità del nostro marchio”.

Articolo precedenteI cavalli maltrattati cercano una casa per il loro centro recupero
Articolo successivoBando regionale da 3,7 milioni per sostenere il terzo settore