image

Far conoscere la seconda rivoluzione quantistica, questo lo scopo delle Italian Quantum Weeks coordinate dal Cnr con più di 40 enti di ricerca, università e società scientifiche. Fino al 31 maggio laboratori didattici, giochi, visite ai laboratori di ricerca e conferenze in 17 città, conferenze online, una mostra interattiva e un concorso di creatività. Programma dettagliato e contatti su https://www.quantumweeks.it/

La meccanica quantistica, l’insieme delle leggi che regolano il mondo degli atomi e delle particelle elementari, ha sconvolto il nostro modo di concepire la realtà con le sue affascinanti ‘bizzarrie’, come gli stati di sovrapposizione e l’entanglement. Le tecnologie quantistiche, che sfruttano la meccanica quantistica nelle applicazioni della vita quotidiana, dai led ai cellulari, dalla microelettronica alle celle fotovoltaiche, fino ai computer quantistici e alla crittografia sicura, stanno portando una nuova rivoluzione tecnologica che dobbiamo imparare a comprendere e gestire.


In questo contesto e in occasione del primo World Quantum Day (14 aprile 2022), il progetto Italian Quantum Weeks si propone di far conoscere il mondo dei quanti e le opportunità derivanti dalla seconda rivoluzione quantistica. “Italian Quantum Weeks vuole diffondere la conoscenza della meccanica quantistica e delle tecnologie quantistiche presso le scuole e, più in generale, tra i cittadini, valorizzando la ricerca che atenei ed enti italiani svolgono in questo settore”, dice Maria Bondani, ricercatrice dell’Istituto di fotonica e nanotecnologie del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ifn) e coordinatrice del progetto. “Saranno coinvolti ricercatori, tecnici, divulgatori, comunicatori, insegnanti, appartenenti a più di 40 fra enti di ricerca, sedi universitarie, società scientifiche in tutta Italia”.
Dal 26 marzo al 31 maggio 2022, Italian Quantum Weeks propone in 17 città (Bari, Bologna, Camerino, Catania, Como, Firenze, Milano, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Pisa, Roma, Torino, Trento e Trieste) eventi di divulgazione per le scuole e il grande pubblico. Nelle varie sedi si svolgeranno laboratori didattici, sessioni di giochi quantistici, visite ai laboratori di ricerca e conferenze in presenza.
A livello nazionale si terranno poi due conferenze online. Per il grande pubblico: “Dal bit al qbit: il vantaggio di essere quantistici” (8 aprile 2022 dalle 18.30 alle 20.00) con l’intervento di due scienziati di livello internazionale, Valentina Parigi e Antonio Acín. Per le scuole: “Racconti di tecnologia quantistica” (12 aprile 2022 dalle 10.00 alle 11.00) con l’intervento di cinque giovani ricercatori italiani.
A Catania, Como, Firenze, Milano, Modena, Napoli, Padova e Roma sarà possibile visitare la mostra interattiva “Dire l’indicibile – La sovrapposizione quantistica” che raccoglie la sfida di comunicare uno dei concetti base della teoria quantistica, la sovrapposizione appunto, con ricadute fondamentali nel campo delle tecnologie, quali il computer quantistico e la crittografia.
Inoltre, è stato indetto il concorso di creatività “Suggestioni Quantistiche”, aperto a tutti per la realizzazione di un progetto creativo di qualsiasi natura ispirato alla meccanica quantistica nel suo senso più ampio.

Immagine d’apertura: immagine dal sito di Quantum Weeks