1a7c2cdc 6bba 41b9 8c6e 24fd92f8f082

Fondazione Corriere della Sera presentano l’incontro “Il nostro orto…tra cielo e terra” con la partecipazione del cyber-agricoltore e fondatore di Planet Farms Luca Travaglini, dell’information designer Angela Morelli e dello chef stellato Juan Quintero.

Dall’educazione alimentare all’accesso al cibo, dall’economia circolare alla lotta allo spreco: con il tema “Pianeta Cibo. Nutrire l’umanità, rispettare il Mondo”, l’edizione 2023 di Dialoghi per l’Ambiente – il palinsesto di incontri ideati da BAM – Biblioteca degli Alberi Milano, Fondazione Riccardo Catella e Fondazione Corriere della Sera – punta a generare nuove riflessioni attorno al tema della sostenibilità alimentare e a rispondere alle sfide ambientali del nostro futuro attraverso la voce di opinion leader, politici, scienziati, chef e saggisti.

III edizione – Pianeta Cibo. Nutrire l’umanità, rispettare il Mondo

Ciclo di 5 incontri da maggio a ottobre 2023

#education #nature

Gratuito e aperto a tutti

Nuovo appuntamento con i Dialoghi per l’Ambiente, il palinsesto ideato da BAM – Biblioteca degli Alberi MilanoFondazione Riccardo Catella Fondazione Corriere della Sera, che ogni anno porta all’attenzione del pubblico grandi temi di riflessione e divulgazione scientifica, grazie al contributo di un autorevole Comitato Scientifico costituito ad hoc.La terza edizione, dedicata al tema “Pianeta Cibo. Nutrire l’umanità, rispettare il Mondo”, prosegue a BAM (Via Gaetano de Castillia 28) mercoledì 28 giugno alle ore 19 con il talk “Il nostro orto…tra cielo e terra”, che vedrà protagonisti il cyber-agricoltore e fondatore di Planet Farms Luca Travaglini, l’information designer Angela Morelli e lo chef Juan Quintero, che nel 2022 ha ottenuto la Stella Verde Michelin. L’incontro sarà moderato da Massimo Sideri. Luca Travaglini, cyber-agricoltore, ha alle spalle 12 anni di esperienza nel settore alimentare come export manager e responsabile dell’automazione per l’azienda di famiglia, Travaglini S.p.A., leader mondiale nella realizzazione di stabilimenti automatizzati nel settore alimentare. È co-fondatore e co-CEO del Gruppo Planet Farms, nato nel 2018 dopo quattro anni di ricerca e sviluppo. L’information designer Angela Morelli è CEO e co-fondatrice di InfoDesignLab, società di information design con sede a Oslo, che aiuta organizzazioni scientifiche a trasformare dati complessi in narrazioni significative e messaggi comprensibili. Ha collaborato con organizzazioni scientifiche tra cui il Gruppo Intergovernativo sul Cambiamento Climatico (IPCC), l’Agenzia Europea dell’Ambiente, l’Istituto Norvegese di Sanità Pubblica, il Centro per la Ricerca sul Clima in Norvegia e l’Organizzazione Meteorologica Mondiale. Grazie al suo impegno nel comunicare la scienza del Water Footprint attraverso l’information design e la visualizzazione dei dati, è stata nominata Young Global Leader dal World Economic Forum. Nato in Colombia, lo chef Juan Quintero arriva in Italia dopo aver conseguito il diploma professionale di cuoco, per frequentare l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Inizia la sua carriera nei ristoranti di cucina tradizionale per poi approdare a quelli di alta cucina, che gli permettono di viaggiare tra Europa e Stati Uniti e di arricchire la sua formazione al fianco di Chef pluristellati come Massimo Bottura e gli spagnoli Arzak. Nel 2015 avvia un progetto personale di ristorazione nel Chianti e nel 2018 viene premiato a Roma come Chef Giovane Emergente dell’Anno. Dal 2019 è l’Executive Chef presso il Relais & Châteaux Borgo San Felice dove collabora con il pluristellato Chef Enrico Bartolini. Nel 2020 conquista la sua Prima Stella Michelin e nel 2022 la Stella Verde Michelin, distinzione creata nel 2020 che premia i ristoranti particolarmente impegnati in una cucina sostenibile.
Luca TravagliniAngela MorelliJuan Quintero
Dopo i primi due talk che si sono tenuti nel mesi di maggio con ampio successo di pubblico – “Cibo, libertà, democrazie” (inserito nel Forum del Cibo 2023 “La Food Policy di Milano per il futuro della città”), con la partecipazione del Ministro Gilberto Pichetto Fratin, della Vicesindaco Anna Scavuzzo, dell’Autrice e Reporter per Will Media Silvia Lazzaris e del Vice Direttore Generale della FAO Maurizio Martina, e  “Il gusto di cambiare”, Dialogo Magistrale tra il gastronomo attivista Carlo Petrini e l’economista francese e gesuita Gaël Giraud – il palinsesto dei Dialoghi prosegue dopo l’estate con una serie di incontri di approfondimento fino a ottobre 2023mercoledì 20 settembre si terrà “Dall’economia circolare alla rigenerazione” con il coinvolgimento di Mario Grosso, docente di solid waste management and treatment al Politecnico di Milano, Enrica Arena, fondatrice di Orange Fiber e Roberto Battiston, fisico, autore di “Alfabeto natura”; l’ultimo incontro in programma, mercoledì 4 ottobre, affronterà il tema “Le radici della salute” con la partecipazione della Prof.ssa Maria Rescigno, Humanitas University e della giornalista e scrittrice Eliana Liotta. A moderare sarà Massimo Sideri. Focalizzata sul rapporto tra uomo, cibo-nutrimento e pianeta, l’edizione 2023 tocca un’ampia varietà di temi e sfaccettature fra loro collegati che vedono BAM trasformarsi in una vera e propria agorà di scambio di conoscenze e confronto, dall’educazione, salute e sicurezza alimentare all’economia circolare e all’efficientamento delle risorse nell’industria alimentare; dai rifiuti e dalla lotta allo spreco alimentare fino all’impatto che le nostre scelte e abitudini alimentari hanno sull’ambiente che ci circonda. I Dialoghi per l’Ambiente coinvolgono protagonisti esperti e nomi importanti tra divulgatori scientifici ed enogastronomici, rappresentanti istituzionali, saggisti, accademici, chef e botanici, con l’obiettivo di stimolare il dibattito, anche verso le giovani generazioni, vere protagoniste della sfida ambientale del nostro futuro, su aspetti multidisciplinari legati all’interpretazione del cibo in stretta relazione con l’ambiente e la sostenibilità del nostro pianeta. Particolare attenzione è infatti rivolta al dialogo intergenerazionale, con il coinvolgimento dei Young Global Shaper che invitano i Local Heroes, giovani che grazie ai propri progetti generano un impatto straordinario nelle loro comunità, contribuendo al raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. “Un ciclo di appuntamenti che desidera confermare l’attenzione di BAM alle future generazioni e che ancora una volta porta il parco a trasformarsi in una vera e propria agorà della sostenibilità, di scambio di conoscenze e confronto. Innovazione culturale e dialogo sui temi più rilevanti dell’umanità: questi i principi che hanno spinto all’ideazione di Dialoghi per l’Ambiente. Con un focus sempre più contemporaneo la terza edizione si delinea tra tematiche Agritech, la Food engineering, l’accesso al cibo, le food policy e l’economia circolare, con ospiti di rilievo internazionale e grazie ad un lavoro di squadra con Fondazione Corriere e il generoso nonché volontario contributo di un Comitato Scientifico che con BAM  ha colto una delle sfide più importanti del nostro presente” racconta Francesca ColomboDirettore Generale Culturale BAM – Biblioteca degli Alberi Milano, Fondazione Riccardo Catella. Oltre ad essere live nel parco, tutti i Dialoghi per l’Ambiente verranno trasmessi in streaming sul sito di BAM www.bam.milano.it, sui canali Facebook di BAM e della Fondazione Corriere della Sera e sulla home page di www.corriere.it.  Importante novità di quest’anno è la collaborazione che BAM ha attivato con ENS – Ente Nazionale Sordi ENS, per rendere sempre più aperto e inclusivo il programma culturale offerto alla cittadinanza e che permetterà di avere un traduttore in lingua LIS (Lingua dei Segni Italiana) al parco in occasione di tutti gli incontri.
Archivio Fotografico BAMIl Comitato Scientifico dei Dialoghi per l’Ambiente è presieduto dal professore neurochirurgo di Humanitas University Marco Riva e ne fanno parte: Sharon Cittone, Founder & CEO Edible Planet Ventures; Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale BAM – Biblioteca degli Alberi Milano, Fondazione Riccardo Catella; Federica Gasbarro, biologa e attivista climatica; Anna Scavuzzo, Vicesindaco e Assessora all’Istruzione Comune di Milano; Donatella Sciuto, Rettrice Politecnico di Milano; Roberto Stringa, Direttore Generale, Fondazione Corriere della Sera; Massimo Sideri, inviato ed editorialista Corriere della Sera, moderatore degli incontri.  I Dialoghi per l’Ambiente sono un appuntamento centrale dell’ampia programmazione, ideata e diretta da Francesca ColomboDirettore Generale Culturale BAM, Fondazione Riccardo Catella, che nel 2023 prevede 264 momenti culturali ispirati al binomio natura/cultura concepiti con format innovativi a cadenza quasi quotidiana, che rendono il parco un teatro a cielo aperto, un luogo di confronto sui grandi temi della contemporaneità e un palcoscenico per le giovani generazioni. Un modello innovativo, quello di BAM, nato dalla partnership tra Comune di Milano, Coima e Fondazione Riccardo Catella che unisce la cura del patrimonio botanico a una ricca proposta culturale ormai internazionalmente riconosciuta e in grado di attivare un’ampia comunità, promuovendone l’integrazione anche oltre i confini del quartiere di Portanuova grazie all’impegno ed esperienza della Fondazione Riccardo Catella. Pianeta Cibo. Nutrire l’umanità, rispettare il Mondo” rappresenta un nuovo importante tassello che si inserisce nel dibattito avviato nel 2021 da BAM, Fondazione Corriere della Sera e Fondazione Riccardo Catella, con il progetto Dialoghi per l’Ambiente, per riflettere sul nostro ecosistema attraverso uno sguardo attento a cogliere le sfide ambientali che saremo chiamati ad affrontare nel futuro. 

bam.milano.it