a62z8eqvw53hgfcx2hru

Milano, 14 giugno – Mirandola Comunicazione e Paolo Iabichino sono lieti di invitarvi al nono appuntamento del progetto Rottoliamo – Rolling Ideas, che vedrá come ospite Cinzia Pilo, Founder e Presidente di REB Foundation, per presentare il suo ultimo libro: Mind in the gap. Un testo che analizza e studia, anche grazie all’ausilio di dati e interviste di esperti, tra cui Vera Gheno, un metodo denominato C.O.R.S.A. pensato per aziende, manager e persone che fanno dell’inclusività un pilastro della propria vision. Cinzia ci spiega come declinare in cinque fasi l’approccio per raggiungere risultati concreti, perché valorizzare le unicità di tutte le persone, oltre ad essere un valore morale, può davvero fare la differenza.

L’incontro, che avverrà presso la Chiesetta di San Carlo alle Rottole di Milano il 19 giugno alle ore 18.30, metterà in primo piano il tema dell’inclusione e del valore del capitale umano che hanno un ruolo essenziale nella determinazione e misurazione degli impatti di ogni azienda. Il rispetto dei diritti umani, delle diversitá o unicità dei propri simili e dell’ambiente, oggi, diventano aspetti fondamentali e non più trascurabili per le aziende che vogliono continuare a prosperare, sia moralmente che economicamente. In Mind in the gapl’autrice propone un nuovo metodo, che si presenta come una soluzione efficace per manager, imprese e persone.

Laureata in Economia con varie specializzazioni in Sales, Marketing e Comunicazione conseguite in prestigiose Università Italiane e straniere (dalla Bocconi di Milano al Chartered Institute of Marketing e Chartered Management Institute di Londra), Cinzia Pilo è una manager con piú di 20 anni di esperienza in ambito finanziario e dei pagamenti digitali in grandi multinazionali. Da anni è presente nella lista delle Unstoppablewomen di Startup Italia, le donne che stanno cambiando l’Italia con l’innovazione. Recentemente ha lasciato il mondo finanziario e ha deciso di dedicare le sue competenze e il suo tempo esclusivamente a progetti, enti, aziende e persone che rispettino i principi etici di tutela dell’ambiente, del rispetto dei diritti umani e delle diversità anche in ambito aziendale. 

I posti sono limitati, è gradita la prenotazione e la conferma della presenza tramite il seguente link o scrivendo all’indirizzo rottoliamo@mirandola.net. 

*** 

Mirandola Comunicazione

L’agenzia di comunicazione per tutti coloro che si impegnano a migliorare il mondo in cui viviamo. Siamo nati in un podere agricolo come centro d’arte e comunicazione nel 2002 per comunicare come l’innovazione possa migliorare la vita delle persone. Oggi abbiamo tre sedi e una piattaforma che facilita la comunicazione nell’”età ibrida”. Un filosofo che amiamo molto  la definirebbe comunicazione «onlife». Nasciamo come centro d’arte e comunicazione e queste due anime non ci hanno mai abbandonato. Creatività e benessere sono al centro della nostra comunicazione da sempre. Non anteponiamo mai il business ai nostri valori. 

Paolo Iabichino, aka IABICUS

Paolo Iabichino, conosciuto anche come Iabicus, è scrittore pubblicitario, direttore creativo, fondatore dell’Osservatorio Civic Brands con Ipsos, Maestro alla Scuola Holden. Si occupa di creatività e nuovi linguaggi nella costruzione di contenuti fuori e dentro la Rete. Ha ideato il concetto di “Invertising” in un libro che è diventato un manifesto per un messaggio pubblicitario rinnovato e consapevole. Il suo ultimo libro è “#Ibridocene. La Nuova Era del tempo sospeso”, pubblicato per Hoepli Editore che gli ha affidato la direzione editoriale della collana Tracce. Nel 2018 l’Università di Modena e Reggio Emilia l’ha eletto Comunicatore dell’anno e nel novembre 2021 è stato insignito della Laurea Magistrale Honoris Causa in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni dall’Università di Urbino Carlo Bo.