6.1 C
Firenze
26/01/2022
spot_img

Entra in vigore la Costituzione dell’India

Il 26 gennaio 1950 entra in vigore la Costituzione della Repubblica dell’India.

La nascita della Costituzione indiana ha una lunga storia che risale all’era del dominio britannico nel subcontinente. Nel 1928, una “Conferenza di tutte le parti” convocò un comitato a Lucknow per preparare la Costituzione dell’India, nota come Rapporto Nehru.

La maggior parte dell’India coloniale fu sotto il dominio britannico dal 1857 al 1947. Dal 1947 al 1950, la stessa legislazione continuò ad essere applicata poiché l’India rimase un dominio della Gran Bretagna per quei tre anni, poiché ogni stato principesco fu convinto a firmare gli articoli di integrazione con l’India, e il governo britannico continuò ad essere responsabile della sicurezza esterna del paese. Così, la Costituzione dell’India quando entrò in vigore il 26 gennaio 1950 abrogò l’Indian Independence Act del 1947 e il Government of India Act del 1935. L’India cessò così di essere un dominio della corona britannica e con la costituzione divenne una repubblica democratica indipendente. Gli articoli 5, 6, 7, 8, 9, 60, 324, 366, 367, 379, 380, 388, 391, 392, 393 e 394 della costituzione sono entrati in vigore il 26 novembre 1949 mentre gli articoli rimanenti sono entrati in vigore il 26 gennaio 1950.


La costituzione è stata tratta da una serie di fonti diverse. Consapevoli delle esigenze e delle condizioni dell’India, i suoi artefici hanno preso in prestito caratteristiche della legislazione precedente come il Government of India Act 1858, gli Indian Councils Acts del 1861, 1892 e 1909, il Government of India Acts del 1919 e del 1935 e l’Indian Independence Act del 1947. Quest’ultimo, che ha portato alla creazione dell’India e del Pakistan, ha diviso in due l’ex Assemblea costituente. Ogni nuova assemblea aveva il potere sovrano di redigere e emanare una nuova costituzione per i singoli stati.

La costituzione è stata redatta dall’Assemblea Costituente, eletta dai membri eletti delle assemblee provinciali. L’assemblea di 389 membri (ridotta a 299 dopo la spartizione dell’India), composta a maggioranza da membri del Congresso Nazionale Indiano, impiegò quasi tre anni per redigere la costituzione, tenendo undici sessioni nell’arco di 165 giorni.

La Costituzione dichiara l’India una repubblica democratica sovrana, socialista, laica, che assicura ai suoi cittadini giustizia, uguaglianza e libertà, e si sforza di promuovere la fraternità. La Costituzione originale del 1950 è conservata in una teca piena di elio al Parlamento di Nuova Delhi. Le parole “laica” e “socialista” furono aggiunte al preambolo nel 1976.

Immagine d’apertura: testo originale del preambolo della Costituzione

Bibliografia e fonti varie

  • Austin, Granville (1999). The Indian Constitution: Cornerstone of a Nation (2nd ed.). Oxford University Press. ISBN 978-01-9564-959-8.
  • —— (2003). Working a Democratic Constitution: A History of the Indian Experience (2nd ed.). Oxford University Press. ISBN 978-01-9565-610-7.
  • Baruah, Aparajita (2007). Preamble of the Constitution of India : An Insight & Comparison. Eastern Book Co. ISBN 978-81-7629-996-1.
  • Basu, Durga Das (1965). Commentary on the constitution of India : (being a comparative treatise on the universal principles of justice and constitutional government with special reference to the organic instrument of India). Vol. 1–2. S. C. Sarkar & Sons (Private) Ltd.
  • —— (1981). Shorter Constitution of India. Prentice-Hall of India. ISBN 978-0-87692-200-2.
  • —— (1984). Introduction to the Constitution of India (10th ed.). South Asia Books. ISBN 0-8364-1097-1.
  • —— (2002). Political System of India. Anmol Publications. ISBN 81-7488-690-7.
  • Dash, Shreeram Chandra (1968). The Constitution of India; a Comparative Study. Chaitanya Pub. House.
  • Dhamija, Dr. Ashok (2007). Need to Amend a Constitution and Doctrine of Basic Features. Wadhwa and Company. ISBN 9788180382536.
  • Ghosh, Pratap Kumar (1966). The Constitution of India: How it Has Been Framed. World Press.
  • Jayapalan, N. (1998). Constitutional History of India. Atlantic Publishers & Distributors. ISBN 81-7156-761-4.
  • Khanna, Hans Raj (1981). Making of India’s Constitution. Eastern Book Co. ISBN 978-81-7012-108-4.
  • Khanna, Justice H. R. (2015) [2008]. Making of India’s Constitution (reprint) (2nd ed.). Eastern Book Company. ISBN 978-81-7012-188-6.
  • Rahulrai, Durga Das (1984). Introduction to the Constitution of India (10th ed.). South Asia Books. ISBN 0-8364-1097-1.
  • Pylee, M.V. (1997). India’s Constitution. S. Chand & Co. ISBN 81-219-0403-X.
  • —— (2004). Constitutional Government in India. S. Chand & Co. ISBN 81-219-2203-8.
  • Sen, Sarbani (2007). The Constitution of India: Popular Sovereignty and Democratic Transformations. Oxford University Press. ISBN 978-0-19-568649-4.
  • Sharma, Dinesh; Singh, Jaya; Maganathan, R.; et al. (2002). Indian Constitution at Work. Political Science, Class XI. NCERT.
  • “The Constituent Assembly Debates (Proceedings):(9th December,1946 to 24 January 1950)”. The Parliament of India Archive. Archived from the original on 29 September 2007. Retrieved 22 February 2008.